CorSport - Ibra a Milanello, Giroud in Qatar: i senatori-bomber scaldano i motori

06.12.2022 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
CorSport - Ibra a Milanello, Giroud in Qatar: i senatori-bomber scaldano i motori
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Si avvicina il mese di gennaio, tempo in cui il Milan tornerà in discussione e dovrà far partire la caccia al Napoli distante 8 punti ma anche giocarsi le sue fiches in Champions, Coppa Italia e Supercoppa. Per farlo Pioli ha il bisogno di fare affidamento su due dei suoi giocatori più esperti, conoscitori profondi dell'area di rigore: Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud, due senatori e leader dello spogliatoio rossonero.

Qui Milanello

Come riferisce oggi il Corriere dello Sport, ieri a Milanello si è rivisto Zlatan Ibrahimovic che sta continuando il suo recupero dall'operazione al ginocchio subita a maggio e svolge un programma di lavoro personalizzato. Ma intanto Ibra respira di nuovo l'aria del centro sportivo rossonero e si vede con i compagni, un fattore che sappiamo non essere indifferente. Zlatan partirà con la squadra anche alla volta di Dubai dove i rossoneri vivranno il loro ritiro prima della ripresa e dove giocheranno due amichevoli di lusso con Arsenal e Liverpool. Partite che, ovviamente, Ibrahimovic guarderà dalla panchina ma che lo stimoleranno ancora di più. Sarebbe bello tornare per il derby di Supercoppa ma l'obiettivo più realistico rimane quello di ritorno in campionato che si giocherà a inizio febbraio. Anche se il bersaglio grosso per lo svedese rimane il doppio confronto di Champions League. Lì, Zlatan vuole fare la differenza.

Qui Doha

A diversi chilometri di distanza c'è un altro "vecchietto" rossonero che sta vivendo forse il periodo migliore della sua carriera, a 36 anni e anche grazie al feeling che è nato in così poco tempo con il Milan che lo ha rilanciato nel calcio che conta con un ruolo da protagonista. Stiamo parlando chiaramente di Olivier Giroud che anche al Mondiale sta dettando legge in una delle squadre più forti del pianeta e candidata alla vittoria finale. Con la Francia è diventato il miglior marcatore della storia della sua nazionale e i numeri parlano per sè: nell'anno solare 2022 per Giroud un gol ogni 120 minuti, due ore. Una media impressionante che vuole essere traslata anche da gennaio in avanti quando il Milan inizierà a giocarsi le partite che contano.