Galliani, la sinergia con Gancikoff e l'ottimismo sul mercato: la fase di passaggio si preannuncia interessante

07.07.2016 16:01 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Pietro Mazzara
Galliani, la sinergia con Gancikoff e l'ottimismo sul mercato: la fase di passaggio si preannuncia interessante

Non ha parlato di nomi di mercato, obiettivi ed operazioni, mantenendo fede alle promesse iniziali, ma non si può certo dire che Adriano Galliani non abbia rilasciato dichiarazioni importanti, sia in termini di presente che di futuro. Impossibile non citare la frase sul futuro incerto dopo il closing, lucido passaggio di una storia che potrebbe rivoluzionarsi o quantomeno modificarsi: "Certamente rimarrò amministratore delegato del Milan in ogni caso fino al closing. Quando sarà avvenuto questo passaggio valuteremo cosa fare".

OTTIMISMO SUL MERCATO - Galliani non si è sbilanciato sul proprio futuro, ma si è invece espresso in toni molto ottimistici sulla campagna di rafforzamento estiva, confidando che il lavoro attuale stia portando ad un Milan giovane e competitivo: "Stiamo creando una squadra giovane e forte che, ripeto, può puntare a qualunque tipo di obiettivo quando avremo finito il mercato. C'è da lavorare, ma siamo partiti bene". Difficile che l'a.d. rossonero si riferisca al solo, comunque ottimo, acquisto di Lapadula, probabile che il pensiero vada anche a Pjaca, per il quale il Milan sembra in forte vantaggio. Questo Milan, seppure nel limbo di un passaggio di proprietà, ha le idee chiare e si sta muovendo verso una precisa direzione.

LA SINERGIA CON GANCIKOFF - Molto incoraggiante anche la sinergia con Gancikoff, già preannunciata dai fatti e confermata a parole: "Per la prima volta il mercato sarà condiviso e ogni operazione dovrà essere sottoscritta tra me e Gancikoff. Se non siamo d'accordo entrambi si va su un altro obiettivo. Stiamo collaborando molto bene e personalmente mi sto adattando". Il calciomercato rossonero sarà condiviso da entrambi fino al closing, per poi prendere definitivamente una nuova strada. Il percorso è già tracciato e, nonostante la fase transitoria, il Diavolo sta trovando la giusta via per provare a ritornare in alto.