LIVE MN - Pioli: "Non mi preoccupa Tatarusanu. Ibra? Sorpreso dalla condizione fisica"

26.10.2020 23:34 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
Fonte: da San Siro, Thomas Rolfi
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
LIVE MN - Pioli: "Non mi preoccupa Tatarusanu. Ibra? Sorpreso dalla condizione fisica"

Amici di MilanNews.it, benvenuti in sala stampa a San Siro, dove tra pochi minuti Stefano Pioli parlerà in conferenza nel post partita della sfida contro la Roma. Restate con noi per non perdere neanche una dichiarazione del tecnico rossonero.

Il risultato è giusto?
"Non so se sia quello giusto. Qualche rimpianto ce l'abbiamo. Era una partita che potevamo anche vincere e abbiamo provato fino alla fine a farlo. Quello che conta è aver dato continuità al livello di prestazione, che è stato alto anche stasera".

Che prestazione è stata quella del suo Milan?
"E' una buona prestazione, poi ci sono delle situazioni da analizzare meglio. Nel primo tempo potevamo gestire meglio la palla. Abbiamo concesso il giusto, purtroppo le palle inattive sono state più vantaggiose per gli altri, nonostante anche noi ci siamo resi pericolose in queste situazioni. Dovremo lavorarci".

Più insidie in questa partita o nel derby?
"Le insidie le vedo in tutte le partite che abbiamo giocato. E' sempre difficile incontrare tutte le squadre. I nostri continui risultati positivi danno un significato alle nostre prestazioni".

Si aspettava che Ibrahimovic segnasse così tanto nelle prime partite?
"Io ho una fiducia così alta che mi aspetto sempre il massimo dai miei giocatori. E' un campione Zlatan, non è stato facile fare così tanti gol ad inizio campionato. Mi sta sorprendendo la sua condizione fisica, anche perchè ha fatto una preparazione particolare. Poi ogni tanto dovrà rifiatare anche lui".

- termina qui la conferenza stampa di Stefano Pioli.

Come ha visto Leao?
"Sono molto soddisfatto di Leao, ha lavorato per la squadra in entrambe le fasi. Deve assolutamente continuare così".

E' preoccupato per gli errori di Tatarusanu?
"No, assolutamente no. E' normale che possa aver pagato un po' l'esordio. Tatarusanu è un forte portiere, ci sta sbagliare qualcosa come hanno sbagliato altri suoi compagni sui gol subiti".

Dopo una partita del genere c'è più rabbia o motivazione di far ancora meglio nella prossima?
"Un po' tutto. C'è sempre tanto in ogni partita. Dobbiamo uscire con la convinzione di aver giocato meglio di un avversario molto forte. Stiamo dimostrando di essere competitivi in ogni partita in cui scendiamo in campo".