Reazione a catena: un intreccio "spagnolo" potrebbe sbloccare il mercato del Milan

13.08.2019 20:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Reazione a catena: un intreccio "spagnolo" potrebbe sbloccare il mercato del Milan

Il "dietrofont" del Monaco su André Silva, legato a motivazioni economiche, ha rallentato (o meglio bloccato) l'acquisizione di Angel Correa da parte del Milan. Impossibile per i rossoneri investire una cifra vicina ai 50 milioni senza la cessione del portoghese, dal quale avrebbe raccolto trenta milioni di euro. Il complicato gioco ad incastri messo in atto con l'ausilio di Jorge Mendes si è quindi interrotto, in attesa che il noto agente trovasse una nuova destinazione per il classe '95. Quella destinazione potrebbe essere stata individuata.

REAZIONE A CATENA - La cessione di Rodrigo, dal Valencia all'Atletico Madrid, può riaprire ciò che fin qui è rimasto in standby. I Colchoneros hanno investito 60 milioni per l'attaccante brasiliano, dando il via ad una sorta di reazione a catena: i Blanquinegres devono sostituire il classe '91 (e hanno i soldi per farlo), mentre il reparto offensivo dei madrileni va invece sfoltito. In tutto questo si può inserire il profilo di André Silva: il portoghese piace al Valencia e potrebbe essere il principale candidato per rimpiazzare Rodrigo, il Milan riceverebbe finalmente i tanto agognati 30 milioni che andrebbero reinvestiti nell'acquisto di Correa, con l'Atletico che rientrerebbe parzialmente dell'acquisto del verdeoro naturalizzato spagnolo.

MERCATO SBLOCCABILE - Un intreccio che, intorno alla metà di agosto, potrebbe sbloccare il mercato rossonero, andando a completare la campagna acquisti con la tessera finale, quella seconda punta fondamentale per il 4-3-1-2 di Giampaolo. Da capire in questo momento quanto il Valencia voglia investire per André Silva (il Milan verosimilmente chiederà la stessa cifra che avrebbe dovuto versare il Monaco) e se i Colchoneros siano o meno disposti ad abbassare le pretese per Correa. Ricordiamo che l'Atletico continua a chiedere 55 milioni per l'argentino, mentre il Milan (che ha l'accordo col giocatore) non si sposta dai 40 più 5 di bonus. Il club rossonero non è intenzionato ad alzare l'offerta e saranno gli spagnoli a dover rivedere la propria posizione, considerando la volontà del calciatore e la necessità di sfoltire il reparto offensivo.