Repubblica - Milan e Inter: 200 mln all'anno dal nuovo stadio. Inaugurazione almeno sei mesi prima delle Olimpiadi invernali

29.12.2020 16:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Repubblica - Milan e Inter: 200 mln all'anno dal nuovo stadio. Inaugurazione almeno sei mesi prima delle Olimpiadi invernali
MilanNews.it

Tra pochi giorni inizierà il 2021 e Milan e Inter, che sono al lavoro insieme ormai da diversi mesi, si augurano che il prossimo sia l'anno giusto per definire la costruzione del nuovo stadio. Intanto, secondo quanto riferisce Repubblica, i due club hanno già un obiettivo per quel che riguarda la data dell'inaugurazione: rossoneri e nerazzurri mirano infatti ad inaugurare il nuovo impianto almeno sei mesi prima dall'inizio delle Olimpiadi invernali del 2026 previsto il 6 febbraio. 

PROSSIMI PASSI - Prima di questo, però, ci sono diversi passi dare: entro febbraio 2021, innanzitutto, Milan e Inter sperano di avere finalmente il via libera del Comune di Milano al pubblico interesse dell’operazione. Successivamente, le due società dovranno scegliere il progetto definitivo tra i due rimasti in corsa, vale a dire la Cattedrale di Populous o gli Anelli di Milano di Cnr-Sportium. La palla passerà poi nelle mani della conferenza dei servizi della Regione e infine dovrà tornare a Palazzo Marino per l'approvazione finale del consiglio comunale. Se tutto dovesse andare liscio, quindi senza grossi intoppi, l'iter non finirebbe comunque prima dell'autunno 2021, più probabile nel 2022 (in mezzo ci saranno anche le elezioni comunali che potrebbe rallentare le cose). 

NUOVI INTROITI - Nonostante ci siano ancora diverse incognite da risolvere, Milan e Inter puntano forte su questo progetto che costerà 1,2 miliardi di euro, cifra che sarà coperta da finanziamenti privati (oltre allo stadio, nascerà un vero e proprio nuovo distretto con la trasformazione del vecchio Meazza in parco per lo sport aperto alla cittadinanza, un maxi centro commerciale, un albergo, una spa, un centro congressi, nuovi uffici e nuovi parcheggi). Tutto questo porterà nuovi introiti importanti nelle casse dei due club: Milan e Inter, infatti, puntano ad incassare 200 milioni di euro all'anno (il Comune di Milano si farà invece pagare circa 2 milioni l’anno per la concessione di 99 anni). Le due società milanesi hanno quindi ben chiaro in testa i prossimi passi da fare, ma il tempo inizia a stringere perchè per finire i lavori in tempo per le Olimpiadi, secondo le stime più realistiche, il cantiere non potrà essere aperto oltre la metà del 2022.