Retroscena: Dìdac Vilà piace al Milan, ma fu vicino all'Inter

In collaborazione con Grazia Costagliola.
27.01.2011 18:00 di Matteo Calcagni  articolo letto 13765 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro
Retroscena: Dìdac Vilà piace al Milan, ma fu vicino all'Inter

Dìdac Vilà è il nome nuovo in casa rossonera: questo giovane spagnolo, nel giro di poche ore, ha fatto il giro delle cronache sportive, destando l'interesse del mondo milanista. Il ventunenne, catalano di Matarò (provincia di Barcellona), è cresciuto nella "cantera" dell'Espanyol, imponendosi stabilmente in prima squadra nella stagione attuale. Una carriera agli albori, quella del giovane laterale sinistro, ma su di lui spicca un retroscena interessante: nel 2008, probabilmente sotto consiglio dello stesso Mino Raiola, l'Inter era stata vicina ad ingaggiare il calciatore, ancora privo di contratto da professionista. Vilà, in quell'occasione, avrebbe potuto liberarsi a parametro zero, ma un'"insurrezione" dei tifosi bloccò la cessione: Dìdac, prelevato dalla città sportiva dell'Espanyol, fu condotto in sede e firmò il suo primo contratto, aggregandosi poi alla prima squadra. Ora, a tre anni di distanza, il Diavolo tenta nuovamente l'esterno mancino: situazione del tutto differente, ma medesimo interesse milanese verso il prospetto catalano. E' ancora presto per capire se Vilà sarà il nuovo terzino ma, scoperto questo vecchio feeling nerazzurro, potrebbero nascere delle "sliding doors" molto affascinanti...