RMC SPORT - Ravelli (CorSera): "Reina? Il Milan ha voluto farsi trovare pronto, con Raiola e Donnarumma non si sa mai"

08.03.2018 12:15 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 30970 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RMC SPORT - Ravelli (CorSera): "Reina? Il Milan ha voluto farsi trovare pronto, con Raiola e Donnarumma non si sa mai"

Intervenuta nel corso della trasmissione "MilanNews" su RMC Sport, la giornalista de "Il Corriere della Sera" Arianna Ravelli ha parlato così del momento rossonero:

SU ASTORI - "E' da domenica che il mondo del calcio vive giornate particolari, molto strane, tristi e dolorose: non ho avuto il piacere di conoscere Davide, ma mi ha stupito l'unanime ricordo di un ragazzo che doveva essere nella sua normalità eccezionale, sentendo i ricordi della gente. Stasera per il Milan alla gara sarà un avvicinamento un po' strano: a Milanello, parlando un po' con tutti quelli che l'hanno conosciuto, erano un po' tutti scioccati dalla tragedia. Da tutto questo non si può prescindere".

SU MILAN-ARSENAL - "Credo che l'alzare l'asticella sia il tema di maggior curiosità: Gattuso temeva prima del derby che l'entusiamo eccessivo delle vittorie potesse essere rischioso, ora sarà invece da vedere come i rossoneri gestiranno l'emozione di una serata così. L'Arsenal ha storia, fascino, blasone: Gattuso sottolinea sempre l'età media della squadra, vedremo come questi ragazzini sapranno gestire questa dimensione diversa".

SU REINA - "Bisogna muoversi sempre con grande delicatezza, in relazione a Donnarumma. Il Milan ha seguito l'evoluzione del rapporto tra Reina e Napoli, Pepe già piaceva dalla scorsa estate in caso Gigio non avesse rinnovato: voleva farsi trovare pronto e l'accordo con il portiere c'è. Vedremo il ruolo che ricoprirà, ambo le opzioni (titolare o riserva) credo siano aperte: credo la società abbia voluto tutelarsi, con Raiola ad oggi non puoi mai sapere come andrà a finire. Saranno da valutare i conti economici, se sarà necessario cedere un big, saranno valutazioni da fare in corso d'opera, ma la dirigenza non ha voluto farsi sfuggire un arrivo a zero".