Tatarusanu e il secondo portiere: una questione da risolvere già a gennaio

19.11.2022 18:00 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
Tatarusanu e il secondo portiere: una questione da risolvere già a gennaio
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sono stati mesi difficili per i rossoneri, non tanto per la presenza di Ciprian Tatarusanu in porta, che per le sua possibilità ha fatto il suo, ma più che altro per l’assenza di Mike Maignan tra i pali: l’apporto del francese in porta è sicuramente maggiore di qualsiasi altro portiere, non solo a livello tecnico, ma soprattutto a livello carismatico. Ciononostante, il Milan ne esce con gli ottavi di Champions in mano e un secondo posto in classifica

Da risolvere subito
Come detto prima, il problema non è il tanto criticato Tatarusanu, non esente da colpe in divere occasioni, sia chiaro, ma il sostituto di Magic Mike: parliamo di uno dei migliori portieri al mondo, tecnicamente forte e una capacità non scontata nell’utilizzo della palla con i piedi, dunque nessun portiere sarebbe all’altezza di sostituire un fenomeno tale. Ma tra l’ormai 37enne Tatarusanu e il 27enne Maignan c’è una via di mezzo, con il mercato che può venire incontro ai rossoneri già in questo gennaio.

Santo Mike
Dopo aver giocato le prime sette gare di questa stagione da titolare, Maignan è rimasto ai box per oltre un mese a causa di una lesione del muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro, rimediata il 22 settembre in Francia-Austria. A pochi giorni dal recupero totale, un altro problema fisico, sempre al polpaccio, chiude il 2022 del portierone francese, che salterà anche i Mondiale. Ora è partito il conto alla rovescia per il ritorno in campo che, salvo complicazioni, dovrebbe essere proprio contro la Salernitana alla ripresa. Un recupero importante per mister Pioli e la difesa rossonera.