Non esiste un mercato bocciato al 16 gennaio. Il Milan dei rimandati in missione Supercoppa

16.01.2023 07:50 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Non esiste un mercato bocciato al 16 gennaio. Il Milan dei rimandati in missione Supercoppa
MilanNews.it
© foto di © DANIELE MASCOLO

Il mercato estivo del Milan è bocciato? No. O meglio, non ad oggi. Subito una precisazione: gli acquisti rossoneri di luglio e agosto, fino ad ora, non hanno assolutamente reso, non fornendo alcun supporto alla causa di Pioli e costringendo il tecnico a schierare spesso gli uomini della passata stagione senza trovare ausilio efficace, soprattutto nel periodo dei tanti infortuni.

Rimandati
È sbagliato, però, bocciare tutto e tutti al 16 gennaio. I vari De Ketelaere, Vranckx, Origi, Thiaw e Dest sono rimandati; già, perché, in ogni scuola superiore che si rispetti, restando nella similitudine, a gennaio non si boccia nessuno, ma si avvisa il tal studente di aver necessità di cambiare rotta, di smuoversi, di reagire, di migliorare. Sta a lui, poi, cambiare il suo destino. E lo stesso può - e deve, nelle speranze milaniste - accadere anche per i calciatori primacitati.

Missione Supercoppa
La stagione subirà mercoledì una spaccatura netta: la Supercoppa Italiana del 18 gennaio, infatti, può essere portatrice di un trofeo e viatico per ritrovare entusiasmo e fiducia da parte di un gruppo squadra che, in questo momento, ha un po' il morale a terra dopo gli ultimi deludenti risultati. Di questa fiducia ed entusiasmo hanno bisogno proprio De Ketelaere, Vranckx, Origi, Thiaw e Dest, magari con la pazza idea di essere decisivi sin dal match con l'Inter, per evitare la bocciatura a fine anno svoltando nella seconda parte di annata.