ESCLUSIVA MN - Calaiò: "Tonali prossimo leader di Milan e Nazionale. Mercato? Mi aspetto colpi mirati dal club rossoneri"

02.07.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
Fonte: Intervista di Peppe Gallozzi
ESCLUSIVA MN - Calaiò: "Tonali prossimo leader di Milan e Nazionale. Mercato? Mi aspetto colpi mirati dal club rossoneri"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il noto agente di mercato Umberto Calaiò ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per parlare di mercato e dell’attualità rossonera alla luce dei rinnovi dirigenziali di Paolo Maldini e Frederic Massara

Calaiò lei questi rinnovi se li aspettava prima nelle tempistiche?

“Sì, come tutti. In questo caso si è trattato di rinnovare i due principali pilastri e artifici dello Scudetti insieme a Stefano Pioli. Entrambi hanno dato vita ad un miracolo Milan non tanto per i risultati sportivi quanto più per il percorso fatto dalla società negli ultimi anni tra campo, bilanci e programmazione. Probabilmente si è perso un po’ di tempo, ho capito questo anche dalle parole di Maldini all’uscita della sede dopo il rinnovo”.

Tempo prezioso per il mercato?
“Per qualche operazione sì. Botman, ad esempio, si è accasato al Newcastle ma anche su Dybala forse qualcosa in più si poteva fare in questo lasso”.

Lei crede che Dybala sia un obiettivo reale dei rossoneri?

“Obiettivo o meno, in questo momento l’Inter si è riuscita ad avvicinarsi più facilmente in questo periodo. Diciamo che dalle parole pronunciate posso anche intendere una lettura simile. Sono supposizioni chiaramente. Oggi diventa difficile recuperare il tempo perso, ai parametri zero devi arrivarci subito. E’ una riflessione che nel nostro mondo può starci”.

Che tipo di mercato sarà?

“Sulla falsa riga di quello degli ultimi anni. Prenderanno dei pezzi giusti, nei ruoli chiave avendo a disposizione le risorse della nuova proprietà e della qualificazione in Champions League. Non mi aspetto fuochi d’artificio ma obiettivi mirati. Ad esempio, bisogna capire uno come Kjaer come ritornerà dall’infortunio da quelle valutazioni passa molto. Positivo il rinnovo di Florenzi, serviva un giocatore in grado di dare continuità e italianità all’interno dello spogliatoio”.

Sarà il Milan di Sandro Tonali?

“Lui sarà l’uomo chiave, il prossimo leader del Milan e della Nazionale. La base è ottima, conoscendo come opera il club mi aspetto innesti Under25 per garantire la giusta futuribilità. Intorno quell’esperienza che serve data da Ibrahimovic, Giroud ma anche da Origi”.

Qualche colpo ad effetto lo esclude?

“Se intendiamo spese folli, sì. Se invece parliamo di provare a recuperare terreno in operazioni quali Renato Sanches e Dybala forse qualcosa potrebbe muoversi”.