ESCLUSIVA MN - Chiarugi: "I rinnovi di Leao e Bennacer la prima cosa da fare. Il Milan non può fare un altro passo falso"

11.11.2022 16:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Fonte: Intervista di Francesco Finulli
ESCLUSIVA MN - Chiarugi: "I rinnovi di Leao e Bennacer la prima cosa da fare. Il Milan non può fare un altro passo falso"
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Luciano Chiarugi, ex calciatore tra le altre di Milan, Fiorentina e Napoli, che in rossonero ha vinto una Coppa Italia e una Coppa delle Coppe, è stato intervistato in esclusiva ai microfoni di MilanNews.it. Nella chiacchierata, Chiarugi si è soffermato sul momento del Milan in vista proprio della partita di domenica pomeriggio proprio contro i viola di Italiano. Le sue parole.

Nelle ultime tre partite di campionato il Milan ha rallentato: sconfitta a Torino, vittoria sofferta con lo Spezia, pareggio a Cremona. Ha pesato troppo la Champions?

Il Milan si è concentrato sicuramente su entrambi i fronti. Credo che il Milan vive un momento delicato e difficile ma vanno tenuti anche a mente certi episodi: vedi Giroud che si fa espellere con lo Spezia per essersi tolto la maglia, dopo tutti i gol che ha fatto sapendo che mancavano due partite e c’era l’insidiosa trasferta di Cremona. Poi anche l’assenza di Theo. Certi giocatori hanno un’importanza rilevante nel gruppo squadra.

E Leao?

Vive un momento particolare, di solito Leao spezza le partite ma mi sembra che ultimamente abbia delle difficoltà a inserirsi bene nel contesto come ha sempre fatto.

La partita con la Fiorentina è già da dentro o fuori?

Mah, il Napoli gioca contro l’Udinese che non è una partita facile. In questo momento la Fiorentina ha trovato un equilibrio sostanziale e una tranquillità tale per cui si giocherà la partita a Milano: le 5 vittorie consecutive dei viola devono far pensare al Milan di affrontare questa partita con il piglio giusto anche perché poi ci si ferma fino a gennaio. Otto punti dal Napoli sono tanti, gap importante.

Che partita ti aspetti?

La Fiorentina me l’aspetto come sta giocando ultimamente: aperta, convinta di fare gol e di attaccare. il Milan se trova la giornata giusta con i propri giocatori può sfruttare gli spazi che gli darà la Fiorentina se si alza molto. I rossoneri sanno che non possono più fare un passo falso sennò se il Napoli vince con l’Udinese il vantaggio salirebbe a 11 e renderebbe tutto più complicato.

Un giudizio su De Ketelaere.

Da ex giocatore quando vedo che un calciatore non riesce a entrare in un contesto importante come quello del Milan, con tutte le aspettative del caso, penso che sia un giocatore che sta deludendo. Quando non giochi e ti mettono dentro in partita a gara in corso, bisogna sempre dimostrare di avere rabbia e voglia di guadagnarsi il posto. Questo ragazzo lo vedo invece non convinto delle aspettative che pesavano su di lui all’inizio.

Come giudichi la situazione rinnovi in casa Milan? 

Il rinnovo di Kalulu è giusto: è stata una bella sorpresa. Credo che fare i contratti di Leao e Bennacer sia la prima cosa che deve fare la società. Sicuramente ci sono delle difficoltà su Leao perchè è un giocatore che ha dimostrato di essere forte: se ha la condizione e la mentalità giusta è un calciatore che ha fatto vedere doti che pochi altri hanno fatto vedere. Lo posso paragonare a Mbappè. 

Un pensiero su Gazidis.

In questi ultimi quattro anni dobbiamo dire bravi a tutti e bravo anche a lui perché credo che abbia fatto ampiamente il suo dovere.