esclusiva mn

- De Vecchi: "Il Milan ha ritrovato coesione. Pioli? Mi auguro che rimanga a lungo"

ESCLUSIVA MN - De Vecchi: "Il Milan ha ritrovato coesione. Pioli? Mi auguro che rimanga a lungo"MilanNews.it
© foto di © DANIELE MASCOLO
sabato 18 febbraio 2023, 10:00ESCLUSIVE MN
di Filippo D'Angelo

Walter De Vecchi, ex calciatore di Milan e Monza, ha rilasciato un’intervista a MilanNews.it. Di seguito le domande e le risposte:

Mister, che gara è stata quella vinta dal Milan contro il Tottenham?

“Ho visto un Milan che dopo un periodo negativo è ripartito dalle cose semplici: grande intensità e solidità difensiva. La squadra ha ritrovato coesione, ha mantenuto la porta inviolata ed è venuta fuori la partita che ci aspettavamo. Questo è soltanto un punto di ripartenza e non di arrivo. Sono convinto che piano piano verrà ritrovato anche il bel gioco”.

Ha gradito la prestazione di Leao?

“Anche Leao è stato propositivo e non abulico come negli ultimi tempi. Da lui si vorrebbe sempre qualcosa in più, soprattutto che giocasse senza palla. Se imparerà a far questo diventerà imprendibile per le difese avversarie”.

Theo ha finalmente ritrovato il proprio stato di forma?

“Theo mi è piaciuto molto. È stato lui a propiziare il gol di Brahim Diaz. Credo che in quel ruolo possa essere determinante. La delusione del Mondiale qualcosa ti lascia dentro ma adesso credo che tutto sia maturo per ripartire”.

Pioli ha scacciato via le tante (forse troppe) critiche ricevute nell'ultimo mese?

“Dobbiamo essere grati per l’eternità a Pioli per quanto ha fatto in questi ultimi tre anni. A gennaio ci eravamo rattristati un po’ tutti, a cominciare proprio da lui. So quanto ci tiene e quanto lavora. L'anno scorso ha portato il Milan a compiere un’impresa che nessuno avrebbe immaginato. Sono convinto che resterà a lungo sulla panchina rossonera".

Punterebbe ancora su Brahim Diaz per le prossime stagioni?

“Brahim Diaz adesso è un giocatore imprescindibile che dà un po’ di brio al gioco del Milan. Lo fa anche molto bene, partendo da una zona inedita per lui come la fascia destra. Propone delle giocate interessanti ed è capace di saltare l’uomo. Riscatto? Queste cose le decide la società. Tecnicamente ha delle caratteristiche che nella rosa del Milan pochi possono vantare".

Oggi la sfida con il Monza...che gara si aspetta?

“Il Monza è la rivelazione della Serie A da quando è arrivato Palladino. Propone un gioco di comando, tiene la palla e coinvolge tutti i giocatori. È un avversario di qualità da prendere assolutamente con le pinze. Oggi sarà un test difficilissimo per il Milan, che deve rimettere in campo la stessa determinazione vista contro il Tottenham”.

Ci sono dei giocatori pronti per una big come il Milan?

“Carlos Augusto secondo me è pronto per una grande squadra. Per il resto ci sono anche dei giovani interessanti come Colpani”.