ESCLUSIVA MN - La Ferla: "Non si è ancora visto il vero De Ketelaere. Tonali il capitano del futuro. Giroud ha una dote che in pochi hanno"

06.10.2022 20:00 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - La Ferla: "Non si è ancora visto il vero De Ketelaere. Tonali il capitano del futuro. Giroud ha una dote che in pochi hanno"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Per commentare questa prima parte di stagione dei rossoneri, la redazione di MilanNews.it ha contatto Jano La Ferla, agente di mercato. Queste le sue parole in merito alla squadra di Pioli:

Partiamo dalla sconfitta il Chelsea.Potevano fare di più i rossoneri?
"È arrivata una sconfitta, sicuramente prevedibile, e che complica, non di poco, il cammino in Champions che sarà verosimilmente deciso dalla sfida di san siro contro gli stessi londinesi. Molto deludente, a mio modesto parere, la prova di Tomori, ed anche  la gara di Krunic e De Ketelaere molto al di sotto delle aspettative di mister Pioli".

Milan mai stato realmente in partita...
"
Una partita in pratica terminata al 60’ per i rossoneri dimostratisi sempre più Leao-dipendenti e che forse da quel momento in poi, dopo aver subito la rete del 3-0, hanno incominciato a pensare al match di sabato che li vedrà opposti alla Juve"

Escluso ieri, ti è piaciuto l'inizio di stagione del Milan?
"Dopo il finale di stagione corso, dove tutti si aspettavano un crollo, il Milan ha mostrato di arrivare fino in fondo e vincere il campionato. Questo inizio è stato il proseguimento del finale dell'ultima campionato. Va dato merito a Mister Pioli che ha mantenuto alta l'intensità, l'attenzione e si è ripartiti da dove si era finiti. Il Milan sta continuando da dove si era fermato"

Ai rossoneri sono mancati Rebic e Origi...
"Si sta lavorando sui recuperi di Rebic e Origi, che potrebbero essere due giocatori importanti. Non si è ancora visto quello che potrebbe essere il vero De Ketelaere, però sta facendo dei piccoli progressi. Si sapeva che poteva un inserimento delicato, ma sta facendo progressi. Ci sono notevoli margini di miglioramento, anche per la squadra. A questo aggiungiamo che Ballo-Touré si sta confermando a livelli importanti, ma così anche Tomori. Aveva iniziato bene anche Saelemaekers, ma questo infortunio lo ha penalizzato".

Quanto è importante Tonali per questo Milan?
"Tonali è ormai colonna portante di questo Milan, sarà il futuro capitano dei rossoneri e il centrocampista del presente e del futuro. Sta diventando sempre più leader e sta mostrando i pregi dal punto di vista del carattere e della personalità, oltre a quelli che tecnici e tattici".

Da aggiungere anche gli inserimenti di Krunic e Pobega. Ti stanno piacendo?
"Krunic sta migliorando di partita in partita. C'è stato anche un buon inserimento di Pobega, non è facile arrivare ed inserirsi in una squadra già rodata e campione d'Italia"

Grande inizio per Giroud. Pensi che possa essere ancora determinante come nella passata stagione?
"Giroud sta cercando di fare il suo. E' un giocatore che può essere importante ed è stato tra i più decisivi per lo Scudetto. Poi è il classico giocatore in grado di sfruttare l'occasione negli ultimi 15 metri. Dal derby in poi, con Giroud, il Milan è riuscito a vincere determinate partite. Questa è una dote che non hanno tutti. Il Milan ha fatto bene a dargli un'altra chance e lui sta ripagando. C'è un problema però all'interno della rosa rossonera..."

Ovvero?
"Il punto incerto è il discorso portiere: escluso Maignan, non è all'altezza di tutti gli altri reparti. Tatarusanu non può garantire la porta inviolata. Poi bisogna fare una scelta: arrivare al mercato invernale e prendere subito il portiere che accetterebbe di fare il secondo, oppure prendere uno che in prospettiva può fare il primo. Per il resto c'è poco da toccare".

Ti piace Terraciano come nome?
"Terraciano è un buon portiere e accetterebbe di fare il secondo"

Ti sta convincendo la difesa?
"La difesa mi sembra abbastanza coperta. E' vero, il Milan ha subito qualche gol di troppo, ma io punterei sul prendere un portiere".

Milan colpito dagli infortuni, tra cui anche quello di Saeleamaekers che aveva iniziato molto bene...
"E' stato un peccato l'infortunio di Saelemaekers. E' un ragazzo che può essere impiegato in più ruoli e stava dando un ottimo apporto. Ne approfitto per fargli gli auguri di pronta guarigione, è un bravissimo ragazzo".

Pensi che possa essere importante Origi in questa stagione?
"Uno che viene da campionati importanti e da squadre importanti può dare esperienza. Il Milan ha in attacco dei giocatori molto veloci come Leao, e lui potrebbe, trovando la sincronia con i compagni di reparto, portare un apporto in più".

Che idea ti sei fatto sul rinnovo di Leao?
"Bisogna vedere anche come va il Mondiale. Un Mondiale fatto bene può aumentare la sua valutazione e così potrebbero mescolarsi le carte trovando un accordo per una cessione a cifre importanti. Lui arriva in condizioni psicofisiche eccellenti".

Segui anche la Primavera: ti sta piacendo la squadra di Abate?
"Dopo un inizio un po' così, la Primavera sta andando bene. Tra l'altro in campionato ha esordito Mangiameli, profilo molto importante, con una doppietta. Lui è un attaccante del 2005 in grado di svariare su tutto l'attacco, ed è stato protagonista di una grande partita. In prospettiva è l'attaccante più pronto".

di Gianluigi Torre