ESCLUSIVA MN - M.Ganz: "Gattuso ha tanti meriti. Piatek è devastante, che qualità Paquetà. Baka o Biglia nel derby? Dipende da cosa vuole Rino"

13.03.2019 17:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonio Vitiello
ESCLUSIVA MN - M.Ganz: "Gattuso ha tanti meriti. Piatek è devastante, che qualità Paquetà. Baka o Biglia nel derby? Dipende da cosa vuole Rino"

A pochi giorni dal derby di Milano, la redazione di Milannews.it ha intervistato in esclusiva un doppio ex di Milan e Inter, cioè Maurizio Ganz. Con lui abbiamo parlato dei suoi ricordi nelle stracittadine milanesi, di come si avvicinano al match rossoneri e nerazzurri, di Gattuso, di Piatek e del caso Icardi. Ecco le sue parole: 

Sig. Ganz, domani è in programma Milan-Inter. Che ricordi ha dei derby che ha giocato da allenatore?
"Ho due grandi ricordi: uno è legato al derby di Coppa Italia che il Milan ha vinto 5-0. Rimarrà indelebile perchè quando vinci un derby 5-0 è sempre speciale, e poi sono stato protagonista non solo per il gol, ma anche per una grande prestazione. Quando è così, è davvero tanta roba. Oltre a questo match, mi ricordo molto bene anche il derby casalingo della stagione dello scudetto 1998-1999: stavamo perdendo 2-1, sono entrato nella ripresa e mi sono procurato il rigore che poi ha trasformato Albertini. Oltre ai cinque gol decisivi segnati nella rincorsa scudetto, anche se non ho segnato, quello rimane un momento fondamentale perchè abbiamo pareggiato una partita molto importante".

In vista del derby di domenica, come arrivano le due squadre?
"Il Milan arriva in condizioni ottimali, visto che nelle ultime tre partite ha portato a casa tre vittorie. Ha faticato un po', ma ha comunque vinto queste gare. L'Inter, invece, arriva da una sconfitta, due pareggi e una vittoria. Domani saranno impegnati in Europa League, vedremo quante energie fisiche e mentali perderanno. Forse il Milan arriva meglio, ma il derby te lo devi giocare. Non sempre chi arriva meglio vince. Sembrano parole fatte, ma nei derby è davvero così, sono match che ti devi giocare perchè sono partite diverse dalle altre".

Secondo lei, a proposito dell'Inter, il caso Icardi potrebbe condizionare l'ambiente nerazzurro in vista del derby?
"Non lo so sinceramente. Io dico solo che a mio avviso l'Inter ha bisogno di Icardi e Icardi ha bisogno dell'Inter. Senza l'argentino, non credo che l'Inter possa andare in Champions. Questo è il mio pensiero".

Ritornando al Milan, quanti meriti ha Gattuso nella grande stagione dei rossoneri?
"Io partirei dalla stagione scorsa, quando Rino ha preso il posto di Montella in panchina. E' da lì che è stato fatto un lavoro perfetto nello spogliatoio e nella testa dei giocatori rossoneri. Il lavoro che è stato fatto in quei mesi sta condizionando questa stagione. Gattuso ha quindi tantissimi meriti".

Ti aspettavi questo impatto di Piatek e Paquetà?
"Piatek è devastante, speriamo possa andare avanti così. Piatek e Paquetà sono stati due acquisti fondamentali per il Milan: il polacco ha dato quella cattiveria e quella consapevolezza di avere davanti un giocatore che vuole fare fatica, mentre con Higuain non era così. Sia i centrocampisti che i difensori hanno grande voglia di dargli palloni per farlo segnare perchè sanno benissimo che Piatek si dà da fare sia con la palla che senza palla visto che rincorre tutti. Paquetà è stato il giocatore che ha dato grande qualità al centrocampo milanista. Ok Suso e Calhanoglu, ma serviva un altro giocatore di qualità. La fisicità la danno Kessie e Bakayoko, quindi serviva un giocatore di qualità come Paquetà".

Per domenica, la formazione titolare rossonera dovrebbe essere già fatta, l'unico piccolo dubbio è tra Bakayoko e Biglia davanti alla difesa. Secondo lei chi giocherà?
"Sono due giocatori molto utili. Dipenderà molto da cosa vorrà Gattuso: se gli serve fisicità in mezzo al campo metterà Bakayoko, altrimenti se ha bisogno di maggiori geometrie a centrocampo, allora schiererà Biglia".