ESCLUSIVA MN - Micillo: “Maignan e Dida, coppia straordinaria. Scudetto? I portieri hanno inciso sia negli errori che nelle prodezze”

19.05.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Micillo: “Maignan e Dida, coppia straordinaria. Scudetto? I portieri hanno inciso sia negli errori che nelle prodezze”
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

L’ex portiere del Milan Davide Micillo ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per parlare dell’attualità rossonera in vista di Sassuolo-Milan di domenica 22 maggio alle ore 18 al Mapei Stadium

Micillo è un Milan pronto a vincere lo Scudetto? “Il lavoro fatto da Pioli in questi ultimi tre anni è stato immenso. Ha creato l’amalgama giusto con i calciatori giusti. Nessuno poteva pensare ad un Milan distante solo un punto dallo Scudetto e padrone del proprio destino. Forse l’eliminazione dalla Champions League ha consentito ai rossoneri di focalizzarsi con grande attenzione sul campionato traendo il massimo”.

In questo primo posto quanto c’è di Mike Maignan? “Abbastanza. Quando è stato fuori per infortunio si sentiva che qualcosa poteva mancare al Milan. Brava la dirigenza ad aggiudicarsi il profilo giusto che in poco tempo ha fatto dimenticare un campionato come Gianluigi Donnarumma”.

E in Maignan stesso quanto c’è del suo preparatore Dida? “Lo sta aiutando tantissimo. Nelson Dida è stato un portiere top, ha scritto la storia del Milan e la sua esperienza la sta tramandando a Maignan. Con un maestro così si può sempre crescere e migliorare. Fanno una bella coppia”.

Il campionato, nel bene o nel male, lo stanno decidendo i portieri? “Sì, è un po’ come quando il centravanti non realizza un gol ma con un peso maggiore. Alcuni errori si stanno rivelando abbastanza decisivi, come quello di Radu in Bologna-Inter ad esempio, e altri interventi provvidenziali per incamerare punti”.

Maignan potenzialmente più forte di Donnarumma? “Sono paragoni che non amo e che non si possono fare. Prima era un continuo paragone tra Donnarumma e Buffon in chiave nazionale. Ogni portiere ha le sue attitudini, le sue caratteristiche fisiche e le sue prerogative. Maignan si sta dimostrando bravo e sta facendo bene. Ha tutto per crescere ancora”.

Cosa devono temere i rossoneri del Sassuolo? “Penso che Pioli preparerà la partita nei minimi dettagli sapendo della posta in palio. L’adrenalina sarà altissima, ci si sta giocando un campionato. Dall’altra parte c’è una squadra che non farà la comparsa. Detto questo se il Milan fa il Milan ha le potenzialità giuste per chiudere al meglio il campionato”.

Intervista di Peppe Gallozzi