ESCLUSIVA MN - Vergassola parla di Giampaolo: "Al Milan farà bene. Gestione meticolosa: la precisione della linea a quattro lo dimostra"

07.06.2019 18:00 di Fabio Anelli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Fabio Anelli
© foto di Insidefoto/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Vergassola parla di Giampaolo: "Al Milan farà bene. Gestione meticolosa: la precisione della linea a quattro lo dimostra"

Marco Giampaolo è sempre più vicino alla panchina rossonera, dove prenderà il posto di Gennaro Gattuso. Il profilo dell’ex allenatore dell’Empoli e, ormai, della Sampdoria, infatti, è quello che piace di più dalle parti di Casa Milan. Per approfondire la conoscenza del tecnico cinquantunenne, la redazione di MilanNews.it ha intervistato l’ex centrocampista Simone Vergassola, che ai tempi del Siena nel 2008/09 ha conosciuto Giampaolo.  

Nel 2008/09 lei è stato allenato da Giampaolo, al Siena. Come lo vedrebbe sulla panchina del Milan? “Ho tantissima stima nei suoi confronti. Ho avuto il piacere di lavorarci un anno e mezzo a Siena. Si vedeva già allora che era un allenatore molto preparato, dava un’identità alla squadra ben definita. Rivedendolo sia ad Empoli che alla Sampdoria, posso dire che ha fatto grandissime cose. Le sue squadre hanno una fisionomia, un senso, provano a giocare a calcio, la linea difensiva lavora sempre insieme, in maniera molto ordinata. Penso che sia un tecnico molto, molto preparato, che può fare soltanto bene al Milan di sicuro”

Parlando di campo, quali sono le caratteristiche del suo modo di giocare? Cosa le è rimasto impresso sia sotto l’aspetto della gestione dello spogliatoio che di qualcosa che chiedeva alla squadra? “Era in gamba nella gestione del gruppo, sapeva quando usare il bastone e quando usare la carota. Era una gestione molto meticolosa e attenta ai dettagli e ai particolari. La dimostrazione di questo è la fase difensiva, la linea a quattro che è precisissima nel lavorare, nel risalire, nell’accorciare, nel lavorare insieme di reparto. Non è semplice questo e far sì che la propria squadra riesca in questo lavoro”

Sono passati ormai dieci anni da quella stagione al Siena in cui vi siete conosciuti. Oggi, vede Giampaolo cresciuto? “A Siena era tanti anni fa, era una squadra che lottava per non retrocedere, che aveva certe caratteristiche e qualità. Ultimamente alla Sampdoria ha avuto una squadra con più qualità e la dimostrazione è che ha fatto sempre grandi partite, in cui provava a fare gioco e subiva poco gli avversari. Sicuramente, in questi anni è maturato, ha accumulato esperienza, ha fatto ottime cose. L’allenare con continuità di sicuro aiuta, come il confrontarsi con altre squadre e altri ambienti che ti porta a crescere”.