ESCLUSIVA MN - Zavaglia: "Maldini fuoriclasse. Un merito? Aver scelto Ricky Massara come collaboratore"

13.05.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Zavaglia: "Maldini fuoriclasse. Un merito? Aver scelto Ricky Massara come collaboratore"
MilanNews.it

Il noto procuratore Franco Zavaglia ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per fare il punto sull’attualità rossonera in vista di Milan-Atalanta di domenica 15 maggio alle 18 a San Siro

Zavaglia questo Milan merita la classifica e la possibilità di essere padrone del suo destino?

“Per quanto fatto vedere la merita abbondantemente. Se è così vicino allo Scudetto è perché c’è stato un grande lavoro tra la squadra, lo staff tecnico e la società. In particolare la grande sinergia è stata quella tra Maldini, Massara e mister Pioli”.

Maldini se lo aspettava così bravo anche da dirigente?

“Per prima cosa si è circondato di un personaggio estremamente competente come Ricky Massara. Poi non ci dimentichiamo mai che Paolo Maldini non è stato un pivello da giocatore bensì un campionissimo. Ha frequentato un Milan organizzatissimo e al top mondiale. Si è aggiornato e si è messo a disposizione, la sua esperienza si è rivelata preziosissima”.

Ci sono dei giocatori che l’hanno colpita più degli altri?

“La copertina se la meritano Leao e Tonali ma guardando la storia di questo Milan i protagonisti sono tanti. Basti pensare che Pioli aveva iniziato al centro della difesa con Romagnoli e Kjaer mentre oggi si affida stabilmente a Tomori e Kalulu. Theo Hernandez è una forza della natura e lo stesso Kessiè, nonostante sia in partenza, ha dimostrato tutto il suo valore fino all’ultimo. Il gruppo è stato forgiato in maniera impeccabile”.

Divock Origi potrebbe inserirsi bene in questo contesto?

“Se non gioca nel Liverpool non capisco perché ci si debba preoccupare a prescindere. Al Milan non sono sprovveduti, sanno bene quello che fanno. Non bisogna essere negativi, può inserirsi molto bene. E poi prendiamo Abraham, sentivo gli stessi dubbi quando la Roma lo prese e alla fine le cose si sono rivelate diversamente da quelle che si prospettavano…”

In Italia c’è qualche profilo che vedrebbe bene nel Milan del futuro?

“Tanti ma nessuno meglio di Massara e Maldini conosce bene ciò di cui il Milan ha bisogno”.

E Ibrahimovic, lo terrebbe per un’altra stagione?

“Certo gli anni iniziano a passare anche per lui. Nella valutazione che il Milan sarà chiamato a fare deve considerare tanti fattori. Primo fra tutti che Ibra, con la sua mentalità, ha fatto crescere tanti giovani e ne potrà far crescere altrettanti. La sua esperienza è un bene prezioso”.

Intervista di Peppe Gallozzi