Galli: "Pioli è l'uomo giusto, il Milan deve ancora diventare squadra"

12.10.2019 15:14 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: TuttoMercatoWeb.com
© foto di Federico De Luca
Galli: "Pioli è l'uomo giusto, il Milan deve ancora diventare squadra"

Intervistato in esclusiva da TuttoMercatoWeb a margine del "Festival dello Sport" di Trento, l'ex portiere rossonero Giovanni Galli ha commentato così l'ennesima rivoluzione in casa Milan: "C'è prima di tutto del dispiacere per l'allontanamento di mister Giampaolo. La mancanza di risultati in un contesto esigente come quello rossonero ha determinato questa scelta, ma Giampaolo resta comunque un tecnico molto bravo. Detto questo, è arrivato un allenatore che a Firenze ho conosciuto benissimo. In questo momento Pioli mi sembra l'uomo giusto per qualità morali e tecniche".

Come giudica la rosa rossonera?
"Questo gruppo è forte, ha delle grandi individualità che devono però ancora diventare una squadra. Non so dove possa arrivare il Milan, l'abilità di Pioli starà proprio nel tirare fuori il massimo dai tanti giovani talenti presenti nella rosa e giocarsela fino alla fine senza avere rimpianti. Milan da Champions? È tutto aperto, ogni obiettivo è ancora alla portata. Dopo appena sette giornate di Serie A è impossibile dire a cosa possa ambire una squadra".

Cos'ha sbagliato Giampaolo?
"Se devo fare un appunto a Giampaolo, mi permetto soltanto di dire questo: non è riuscito a dare un'identità a questa squadra. La soluzione dei problemi con lui stava sempre in panchina, Giampaolo metteva ogni volta in campo quattro-cinque giocatori nuovi senza trovare così un'identità precisa. Starà a Pioli provare a farlo, si deve magari insistere sui soliti 14-15 calciatori per ottenere risultati e autostima. Solamente dopo, si potrà inserire anche gli altri. La cosa importante oggi è costruire una base".