acmilan - Asmir e Calha

31.03.2020 14:47 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: App Ufficiale AC Milan
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
acmilan - Asmir e Calha

Nelle ultime ore c'è stato un appello-petizione via Twitter di Asmir Begović: rivolto al governo britannico per rimpatriare alcuni cittadini. In particolare, il portiere del Milan ha chiesto aiuto per la madre del proprio procuratore, attualmente bloccata in India a causa dell'emergenza da Covid-19 che ha bloccato le frontiere. Ecco il suo messaggio via social: "La madre di 67 anni del mio caro amico e agente è bloccata a Goa, in India, insieme a centinaia di altri cittadini britannici. Con l’India in blocco totale, sta diventando difficile per loro procurarsi cibo e acqua. Firma questa petizione per implorare il governo britannico a rimpatriare questi cittadini", il suo messaggio via social. Anche l'India ha proclamato il lockdown nazionale a causa dell'emergenza Coronavirus, bloccando tutte le frontiere.

Dal canto suo, il nazionale turco rossonero Hakan Çalhanoğlu ha raccontato il suo momento a TRT Spor. Parlando del Coronavirus, il nostro giocatore ha dichiarato: "Il nostro club vuole che prendiamo sul serio questo problema, che prendiamo tutte le precauzioni e che rispettiamo le regole. Nessuno del nostro team ha contratto questo virus. Il Milan ci ha inviato un programma di lavoro. Lo sto facendo da solo alla scuola calcio. Mi tengo pronto a giocare in qualsiasi momento. Anche il rinvio di Euro 2020 è la decisione giusta. Mi dispiace rimandarlo, ci sarebbe piaciuto giocare quest'anno, ma è stato anche positivo da un'altro punto di vista. Ci sono stati molti infortuni nella nostra squadra nazionale. Pertanto, i nostri amici infortunati saranno in grado di prendere parte al torneo".