Bellinazzo: "Per trovare un compratore serve lo stadio, ora il Milan deve abbassare il monte ingaggi"

17.10.2019 21:54 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Bellinazzo: "Per trovare un compratore serve lo stadio, ora il Milan deve abbassare il monte ingaggi"

Marco Bellinazzo, intervenuto a Sky Sport 24, ha fatto il punto sulla situazione del bilancio del Milan: "I costi sono stati maggiori dai ricavi, il problema è spiegare il perché. Il rosso di quest'anno è stato peggiore rispetto al 30 giugno 2018. I 241 milioni di ricavi più o meno erano gli stessi di 15/20 anni fa. Pesa il mancato accesso alla Champions che dà soldi direttamente e soldi relativi alle sponsorizzazioni. Sono cresciuti i costi perché hanno cercato di costruire una squadra per provare ad andare i Champions, gli stipendi dei tesserati sono cresciuti di 35 milioni. I ricavi sono stati più o meno gli stessi, lo stadio dà troppo poco rispetto alle ambizioni del club. Ripulire il bilancio? C'è qualcosa ma non tale da determinare un rosso così pesante, il rosso deriva dallo squilibrio costi e ricavi. Se vuoi avere ambizioni europee anche ai fini della vendita del Milan non può permetterti uno stadio che rende solo una trentina di milioni. Elliott ha investito tanto sul Milan, questo significa che Elliott ora dovrebbe vendere il club a circa 700 milioni, ma ora nessuno lo comprerebbe a questa somma. Quando verrà messa la prima pietra del cantiere stadio allora si potrà trovare un compratore e superare l'attuale stallo. Il Milan deve attuare una campagna acquisti effettuata su plusvalenze, abbassando il monte ingaggi. Napoli e Atalanta sono arrivate in Champions con un monte ingaggi più basso".