Europei, Fernandes stacanovista da maggio 2020: Donnarumma 3° tra i più impiegati

14.06.2021 18:12 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 14 GIU - Fra i calciatori impegnati all'Europeo, il portoghese Bruno Fernandes è quello che ha giocato più di tutti nell'ultimo anno dopo la ripresa delle competizioni sospese per il Covid. Dal 16 maggio 2020 il centrocampista è stato in campo in 81 partite per 6.472 minuti, fra Manchester United (finalista in Europa League) e nazionale. Nella classifica degli stacanovisti elaborata dall'Osservatorio sul calcio del Cies, precede anche il difensore inglese Harry Maguire (6.449 minuti, 72 gare), suo compagno di squadra. Terzo è l'unico italiano fra i primi venti, Gianluigi Donnarumma, che è anche il più giovane con poco più di 22 anni. Il milanista ha collezionato 71 presenze con 6.420 minuti in campo, più degli altri quattro portieri nella top ten (Kasper Schmeichel, Hugo Lloris, Manuel Neuer e Thibaut Courtois). Fra i primi venti più impegnati c'è solo un altro calciatore proveniente dalla Serie A, Cristiano Ronaldo (68 partite, 5.836 minuti), che è anche il più anziano del gruppo, con i suoi quasi 36 anni e mezzo. Con solo 209 minuti in partite ufficiali, il diciannovenne gallese del Cardiff City Rubin Colwill è il calciatore che ha giocato meno, fra quelli convocati per Euro 2020. A livello di nazionali, l'Inghilterra è quella con i giocatori che hanno accumulato più minuti in media (4.442), davanti a Portogallo (4.258) e Germania (4.214). In fondo alla graduatoria ci sono Macedonia del Nord (2.595), Galles (2.704) e Slovacchia (2.738). (ANSA).