La Primavera può attendere...

25.09.2010 08:20 di Maurizio Ferrari  articolo letto 2584 volte
© foto di ALBERTO LINGRIA
La Primavera può attendere...

Per la prima volta nella stagione, tra i convocati per il match della serie A non compare nessuno dei ragazzi provenienti dal settore giovanile della Primavera: nel precampionato si era diffuso un certo ottimismo intorno ai giovani aggregati al gruppo di Allegri, autori di prestazioni interessanti nelle amichevoli estive e vincitori della Tim Cup di categoria, sotto la guida di mister Stroppa. Verdi e Merkel, protagonisti nel trofeo Emirates Cup, si sono successivamente ricongiunti con i vecchi compagni, mentre Strasser e Oduamadi sono stati promossi in Prima Squadra. Il mediano, nonostante i problemi che hanno minato l'equilibrio della linea di centrocampo, non ha ancora esordito, mentre l'esterno offensivo ha disputato una manciata di minuti contro il Catania, nel finale di partita. Già contro l'Auxerre in Champions League non c'era nessun Primavera, ma questo è avvenuto anche a causa delle restrizioni della lista europea, che non vede tra i convocabili il nigeriano, per il regolamento relativo alla lista B, che prevede il tesseramento per almeno due anni nella squadra (mentre Odu è ufficialmente rossonero solo da Gennaio 2009 per gli ormai consueti problemi di trasferimento legati ai giovani esteri). Il momento particolarmente difficile a livello emotivo, dopo i soli 5 punti in 4 gare, ha probabilmente suggerito ad Allegri di non rischiare i due ragazzi in una partita diventata già fondamentale per il proseguo del campionato, ma la sensazione è che quella politica giovanile sbandierata ad inizio annata sia momentaneamente sospesa, in attesa della completa maturazione dei nuovi prospetti rossoneri.