MN - Passerini: "Il futuro di Gattuso è tutto da scrivere. Con la Champions la permanenza sarebbe più probabile, anche per riconoscenza"

25.05.2019 21:30 di Fabio Anelli Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
MN - Passerini: "Il futuro di Gattuso è tutto da scrivere. Con la Champions la permanenza sarebbe più probabile, anche per riconoscenza"

La redazione di MilanNews.it ha intervistato Carlos Passerini, giornalilsta del Corriere della Sera, che ha parlato così del futuro di Gattuso: "Approdare o non approdare in Champions cambia moltissimo. Un piazzamento in Champions rende più appetibile la società, rende più appetibile anche la panchina nel caso in cui il Milan volesse cambiare allenatore. Un conto è offrire un Milan in Champions o in Europa League, o anche addirittura senza coppe. Credo che il futuro di Gattuso sia completamente da scrivere, da quello che risulta ad oggi il Milan non ha assolutamente deciso se Gattuso sarà l'allenatore della prossima stagione. Con il piazzamento in Champions, il futuro di Rino al Milan è più probabile, anche per una questione di riconoscenza, la società potrebbe essere invogliata a proseguire. In caso di fallimento dell'obiettivo Champions la società potrebbe invece essere intenzionata ad operare un cambiamento più consistente, che riguarda giocatori e allenatore. Perché tra Champions e non Champions ballano 50 milioni di euro, di investimenti che si possono fare o meno. Questo includerà anche l'allenatore. La sentenza UEFA è una delle variabili. Un Milan senza Europa è un Milan che l'anno prossimo si potrebbe concentrare esclusivamente sulle partite di campionato con una rosa più ristretta. In questo momento il Milan non può per forza avere in mano un piano definito. E' un piano che riguarda tutto, lo staff dirigenziale, l'allenatore e i giocatori. Il Milan non sa se giocherà la Champions Leauge, l'Europa League o se non giocherà nulla. L'addio di Leonardo è praticamente certo, ma sarà il prossimo direttore a prendere la decisione sull'allenatore. Il prossimo direttore sportivo ancora non c'è. Si stanno facendo grosse riflessioni, ci sono vari progetti sul tavolo, ma il Milan al momento non sa quale sarà il suo futuro, ora bisogna cercare di scoprire le carte che Elliott ha sul tavolo. Le carte sono queste: che Rino possa restare, e in caso di Champions aumentano; c'è da sciogliere la partita del direttore, che è fondamentale, perché da lì dipende il resto. E poi quella della rosa, senza Champions League il sacrificio di un giocatore o di un gruppo di giocatori per recuperare quello che serve dei 50 milioni della Champions sarà inevitabile. Con la Champions no. Questo è completamente da scrivere".