Nuno Gomes: "Florentino Luis è pronto per il Milan. Leao? Diventerà fortissimo"

09.08.2020 22:45 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
Fonte: calciomercato.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Nuno Gomes: "Florentino Luis è pronto per il Milan. Leao? Diventerà fortissimo"

L'ex attaccante della Fiorentina Nuno Gomes ha parlato in esclusiva ai microfoni di calciomercato.com, queste le parole del portoghese.

Su Florentino Luis: "Lui secondo me è prontissimo per giocare al livello del Milan. Questa è stata la sua seconda stagione in prima squadra. Ha tante partite nelle gambe nelle nazionali giovanili. Quest'anno ha giocato molto nei primi mesi anche se nel finale si è un po' spento. Credo sia pronto per giocare sempre ad altissimo livello. Gioca davanti alla difesa e sebbene non ruba l'occhio in campo, quasi tutte le azioni sono ben fatte, vede gioco e difensivamente sa coprire molto bene gli spazi. Anche se è giovane è già pronto".

Su Leao: “Rafael Leao è puro talento. Secondo me ha solo bisogno di tempo e fiducia dei compagni e dell'allenatore. Potrà avere una personalità particolare, ma quando ha la palla può fare qualcosa di speciale. Ti svelo che per due volte quando ero nel Benfica provai a “soffiarlo” allo Sporting. Anche io quando arrivai in Serie A nel 2002 ho avuto delle difficoltà. Non è semplice arrivare in Italia ed essere subito decisivo. Il calcio italiano è complicato anche difensivamente rispetto agli altri campionati e per un attaccante non è semplice. Leao non ha sempre fatto vedere il suo meglio, ma qualche volte ci è riuscito e io credo che con un po' di fiducia diventerà fortissimo".

Su Andre Silva: "Lo stesso discorso vale per André Silva anche se per lui c'è anche da considerare un contesto non eccelso. Tutti volevano risultati subito, c'era pressione su di lui, ma anche sulla dirigenza e la società. Quando è arrivato non c'è stata pazienza, ma oggi lo si può vedere all'Eintracht quanto bene faccia con un po' di fiducia. Se al minimo errore ti fischiano e ti mettono in panchina perdi tanto anche a livello personale".