Pagni: "Theo Hernandez, Vignato, Kabak e Torreira: il Milan li vuole solo giovani e di qualità"

26.06.2019 07:12 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Luca Pagni per bollettinomilan.wordpress.com
© foto di J.M.Colomo
Pagni: "Theo Hernandez, Vignato, Kabak e Torreira: il Milan li vuole solo giovani e di qualità"

Se fossero questi i quattro acquisti del Milan del calciomercato estivo, si potrebbe gia’ chiudere bottega. Quattro moschettieri di questo livello in Italia non arrivavano da tempo. Non sara’ facile e non e’ assolutamente detto che arrivino tutti e quattro. Ma i nomi di Theo Hernandez (difensore esterno in forza al Real Madrid), Oznam Kabak (centrale turco ora allo Stoccarda), Emanuel Vignato (fantasista di proprieta’ del Chievo) e Lucas Torreira (ex Samp, ora Arsenal) fanno ben capire come si sta orientando il mercato del Milan.

Il Bollettino fin qua si e’ quasi “sgolato” nel ricordare che chi pensa che sia ancora il Milan degli anni Novanta fa un grande errore. Allora, il Milan era tra i primi cinque club per fatturato in Europa, ora e’ sceso al ventesimo posto. Da cinque anni non disputa la Champions e rischia di sparire dai radar del tifosi in giro per il mondo. Non tutto e’ perduto e una proprieta’ come Elliott e’ in  grado di riportare la squadra ad alto livello, sfruttando una piazza come Milano, i suoi tifosi e il fatto di essere ancora una delle squadre più seguite al mondo. Ma occorre pazienza, visto che siamo al primo vero anno della rifondazione.

Ecco perché Paolo Maldini e Zvonimir Boban stano cercando quasi esclusivamente giocatori giovani, di qualità e di prospettiva: per una questione di costi, ma anche per ricostruire la squadra dalle fondamenta. Ed é per quello che non vengono prese in considerazione valutazioni eccessive (Varetout a 25 milioni, giusto per capirsi).

Siccome tutte le regole vogliono una eccezione nel caso del Milan è rappresentata da Torreira. L’uruguagio sarebbe il regista ideale per il 4312 di Marco Giampaolo, sempre che l’Arsenal accetti la proposta di un pagamento dilazionato, sotto forma di prestito con obbligo di riscatto.

Ecco perche’ è importante avere due ex campioni come Maldini e Boban ai vertici della società: perché solo chinhabfattomparte del grande Mlan può convincere giovani calciatori della bontà del nuovo progetto.