Pagelle - Maignan, grande esordio. Brahim decide, Cala costruisce. Theo spento

23.08.2021 22:51 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Pagelle - Maignan, grande esordio. Brahim decide, Cala costruisce. Theo spento
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Queste le pagelle di Sampdoria-Milan:

Maignan 7,5: attentissimo tra i pali, preciso nelle uscite. Si prende anche dei rischi fuori dalla sua area di rigore e smorza gli errori dei compagni. Soprattutto quello di Theo Hernandez che permette a Gabbiadini di sparare verso la sua porta. Ma Iron Mike risponde presente.

Calabria 7: alla prima da capitano, risponde presentissimo. Fornisce l’assist per il gol di Brahim Diaz credendo di poter tenere in campo quel pallone. Prezioso quando deve metterci il corpo per ribattere le conclusioni avversarie. Un inizio nel segno della continuità. (43’ st Romagnoli ng)

Kjaer 7: semplicemente perfetto. Chiama spesso ai compagni le posizioni giuste per uscire dalla pressione della Sampdoria, mena quando deve menare e lo fa con mestiere. Feeling con Tomori pazzesco.

Tomori 7: sporca tanti cross che la Samp prova a mettere nell’area di rigore del Milan. Nei duelli in velocità è insuperabile e copre le falle di Theo.

Theo Hernandez 4,5: una serataccia di quelle brutte brutte per il 19 rossonero. Perde tutti i contrasti, in fase difensiva mette nei guai la squadra (salvato da Maignan su Gabbiadini) e anche quando deve spingere, sembra abbia il limitatore al motore.

Tonali 6,5: parte bene, si prende il centrocampo e rispetto al passato, detta meglio i ritmi. In fase di non possesso mette a disposizione la sua fisicità per contrarre le avanzate doriane. Peccato per quell'errore su una ripartenza nella ripresa che poteva portare il Milan a una conclusione importante.

Krunic 6,5: c’è da ricredersi dopo la prestazione odierna di Rade. Parte da mediano di accompagnamento a Tonali, finisce per prendersi le responsabilità maggiori. Si divora un gol che poteva chiudere la partita. Fa spesso la sponda per i giochi veloci dei compagni con la palla a terra. Chiude da trequartista, dopo una gara nella quale ha rubato anche tanti palloni.

Saelemaekers 6: Alexis gioca una partita sufficiente, venendo spesso a prendere posizione tra le linee per liberare il binario a Calabria. Pecca, però, nell’ultimo passaggio. Grande cuore che finisce le energie a 15’ dalla conclusione. (35’ st Florenzi ng)

Brahim Diaz 7: partita di personalità del 10, che segna il primo gol stagionale del Milan sfruttando al meglio l’assist di Calabria, autore di una grande giocata. Svaria tanto ed è un punto di riferimento continuo per i compagni finché rimane in campo. (24’ st Bennacer 6: fosforo puro. Quando entra, prende bene la posizione in campo e fa capire, in pochi minuti, perché se sta bene è lui il titolare).

Leao 6,5: scalda le mani ad Audero con un gran tiro sul quale il portiere della Sampdoria si supera. È decisamente attivo e propositivo. Poi subentra la riserva e Pioli, giustamente, lo toglie. (23’ st Rebic 5,5: si fa saltare con troppa facilità sulla pressione. Per poco non trova il gol dello 0-2, ma è un lampo isolato).

Giroud 6: si sbatte tantissimo, di rifornimenti non gliene arrivano molti. E allora lui si mette ulteriormente a disposizione della squadra facendola respirare nel finale.

All. Pioli 6,5: parte con una vittoria e dalle certezze della sua formazione. Gli mancano Bennacer e Kessie nei due di mezzo e si vede. Serve incrementare la produzione offensiva per metter Giroud nelle condizioni di fare gol.