Calhanoglu, dalla rinascita fino al derby: il turco può essere una delle chiavi tattiche

14.03.2019 18:30 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calhanoglu, dalla rinascita fino al derby: il turco può essere una delle chiavi tattiche

Con 2568 minuti complessivi, in tutte e quattro le competizioni, Hakan Calhanoglu è il terzo giocatore di movimento più impiegato da Gattuso in questa stagione, quarto in assoluto dietro a Donnarumma. Il turco è stato tra i rossoneri maggiormente criticati nella prima fase della stagione, a volte a ragione, a volte con eccessiva negatività. L'ex Bayer Leverkusen non ha certamente brillanto, rendendosi protagonista anche di prestazioni davvero negative, ma ha giocato e spinto tanto, tirando innumerevolmente verso lo specchio avversario senza troppa fortuna.

LA RINASCITA - Gattuso si è opposto categoricamente alla cessione del numero 10 milanista, elemento fondamentale per gli equilibri della sua squadra, anche con il libro delle magie sgualcito. Il tecnico ha speso parole importanti per il classe '94, conscio che il periodo di impasse prima o poi si sarebbe concluso. E Calhanoglu ha risposto, migliorando di rendimento prima e mostrandosi decisivo poi, come all'Atleti Azzurri d'Italia dove ha servito un assist per Piatek e segnato la rete, fondamentale, del momentaneo 1-3 rossonero.

FANTASIA NEL DERBY - Dopo la panchina di Verona, a seguito della settimana che gli ha portato la sua primogenita, Calhanoglu è pronto a riprendere le redini della titolarità nel derby. Non una gara comune quella di domenica, sia per l'importanza dell'incontro che per il peso specifico sulla classifica. L'esito di una stracittadina può dipendere da tanti fattori, uno di questi, sostanziale, è quello dei giocatori di qualità. Hakan potrebbe essere una delle chiavi dell'incontro se dovesse riuscire ad incidere negli ultimi 30 metri, dove un passaggio o un tiro azzeccato farebbero assolutamente la differenza.