Fattore TR: ora la corsia di sinistra è tornata “on fire”

22.01.2021 18:00 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fattore TR: ora la corsia di sinistra è tornata “on fire”

Quindici giorni di stop per Ante Rebic e cinque per Theo Hernandez. Entrambi hanno dovuto affrontare, in modo completamente diverso, le problematiche relative al Coronavirus. Chi per davvero, e chi per sbaglio. Ma Pioli, finalmente, può tirare un sospiro di sollievo ed accennare un lieve sorriso in occasione del match di sabato sera contro l'Atalanta. In un'emergenza totale, il Milan ritrova tre giocatori, numericamente e tatticamente fondamentali per il tecnico rossonero.

FATTORE ANTE - Rebic finalmente può ritrovare la sua posizione preferita con il rientro di Zlatan (il croato in sua assenza era stato adattato come prima punta). Sicuramente, dopo essere stato lontano dai campi per più di due settimane, Pioli analizzerà al meglio le sue condizioni fisiche e soprattutto tecniche. Difficile una sua titolarità contro la banda di Gasperini, ma l'allenamento di rifinitura di oggi avrà detto tanto a Mister Pioli. In tal caso potrebbe giocare dall'inizio Leao con Rebic pronto dalla panchina.

FATTORE THEO - Una falsa partenza e, poi, una discesa totale. Theo Hernandez è tornato al top e al 100%, sabato, sarà del match. Una falsa positivà che lo ha costretto a cinque giorni di clausura. Doveva essere destino: Theo Hernandez, da quando è in Italia, ha sempre saltato le sfide con la Dea. Ma, questa volta, la dea bendata ha girato a suo favore. Theo è di nuovo pronto a mettere il turbo e sarà titolare contro l'Atalanta nello scontro diretto di domani sera a San Siro, tappa fondamentale per la classifica del Milan dove vorrà chiudere il girone d'andata con un altro successo e vendicare il 5-0 dell'anno scorso.