Gazzetta - Calabria, Tonali, Giroud: i tre moschettieri dell'ultima volta a Napoli ci riprovano

17.09.2022 08:05 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Calabria, Tonali, Giroud: i tre moschettieri dell'ultima volta a Napoli ci riprovano
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L'ultimo gol del Milan contro il Napoli, fondamentale per la lotta scudetto, era nato così: Sandro Tonali calcia in area una punizione dalla trequarti azzurra, sulla respinta arriva Kessie che viene murato e il pallone finisce tra i piedi di Davide Calabria che calcia e con la sua traiettoria pesca Olivier Giroud che, tutto solo, rientrato dal fuorigioco deposita in rete. Secondo la Gazzetta dello Sport, proprio questi tre calciatori saranno fondamentali anche nella prossima sfida al Napoli, domani sera a San Siro, in cui saranno chiamati a compiti importanti.

Fermare Kvicha

A sentire stampa e opinionisti, Davide Calabria, il capitano del Milan, sarebbe già spacciato dal duello a cui è atteso domani sera contro il georgiano del Napoli Kvicha Kvaratskhelia, indubbiamente uno dei migliori giocatori di inizio campionato. La domanda è, perchè? Il terzino destro del Milan ha già avuto a che fare con clienti scomodi in passato e spesso si è dimostrato all'altezza della situazione. Sicuramente l'avversario è di tutto rispetto ma Davide ha tutte le carte in regola per fermarlo: parliamo di un giocatore che ha collezionato oltre 150 presenze in A con il Milan, di cui è capitano. Tatticamente, tra l'altro, è molto probabile che Pioli decida di farlo rimanere più bloccato vicino a Kalulu proprio per arginare l'esplosività della fascia destra napoletana. Non si capisce tutta questa diffidenza in un giocatore del calibro di Calabria che è pronto a spegnere le critiche e a rispondere all'ennesima non-convocazione di Mancini.

Tonali su Anguissa, Olivier uomo copertina

La partita contro il Napoli sarà decisa, come tutti i grandi big match, dai duelli. Un altro sarà quello tra il centrocampo del Milan e quello azzurro. Sandro Tonali, che soprattutto dalla partenza di Franck Kessie ha ricoperto maggiori compiti difensivi, è chiamato ad arginare uno Zambo Anguissa molto in forma. Ma Sandro non disdegna neanche i compiti offensivi e chissà che, data l'assenza di Leao, non venga impiegato come arma a sorpresa da Pioli. Chi sicuramente non sarà una sorpresa sarà Olivier Giroud, pronto a riprendere il discorso dove l'aveva lasciato a marzo nell'area del Maradona. Il bomber francese è l'uomo dai gol pesanti che ha già segnato anche quest'anno come sanno bene dall'altra parte di Milano. Olivier è in forma e la squadra si fida della sua presenza, silenziosa ma determinante. Senza Leao è lui l'uomo copertina dei rossoneri.