Gazzetta - Dalle troppe assenze alle scelte obbligate, fino ad alcuni titolarissimi fuori forma: i motivi della frenata del Milan

19.01.2022 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Dalle troppe assenze alle scelte obbligate, fino ad alcuni titolarissimi fuori forma: i motivi della frenata del Milan
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Dopo un inizio di campionato praticamente perfetto, il Milan ha rallentato la sua corsa in classifica. I motivi dietro alla frenata dei rossoneri, secondo La Gazzetta dello Sport, sono diversi, a partire ovviamente dai troppi infortuni che hanno colpito il Diavolo negli ultimi due mesi: prima i problemi si sono concentrati soprattutto in attacco, quando sono mancati Giroud, Leao e Rebic, mentre ora l'emergenza è in difesa e a centrocampo. 

SCELTE LIMITATE - A causa di tutte queste assenze, Stefano Pioli è stato costretto a mandare in campo spesso sempre gli stessi uomini e questo ha comportato un calo delle prestazioni di diversi singoli. Nonostante ciò, il club di via Aldo Rossi ha per ora deciso di non intervenire sul mercato, nemmeno per sostituire l'infortuno Simon Kjaer che dovrà stare fuori per tutta la stagione. In questo momento, poi, pesano parecchio anche le assenze a centrocampo di Kessie e Bennacer, entrambi impegnati in Coppa d'Africa, ma anche in questo caso il Milan non ha voluto cercare rinforzi per la mediana sul mercato. 

CALO DI RENDIMENTO - Dietro alla frenata dei rossoneri c'è stato poi anche il calo di rendimento di diversi giocatori rispetto ad inizio campionato: l'esempio più eclatante è certamente Brahim Diaz, che aveva iniziato alla grande la stagione, ma da quando ha avuto il Covid a ottobre non è tornato più il trequartista brillante e imprendibile dei prime settimane di Serie A. Per tornare il Milan quasi perfetto dei primi mesi dell'annata 2021-2022, viste le difficoltà sul mercato, sarà quindi fondamentale innanzitutto risolvere il problema degli infortuni e poi riavere certi titolari al top della forma. Il fatto di giocare d'ora in poi solo una partita alla settimana potrebbe essere utile in queste senso.