Gazzetta - Si decide il nuovo Milan: gli scenari in difesa, a centrocampo e in attacco

13.04.2021 07:59 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Gazzetta - Si decide il nuovo Milan: gli scenari in difesa, a centrocampo e in attacco
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In attesa di capire come andrà a finire questo campionato, con i rossoneri in piena corsa per raggiungere il grande obiettivo stagionale, vale a dire la qualificazione alla prossima Champions League, in via Aldo Rossi si inizia a programmare il futuro. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza i possibili scenari in tutti i reparti: 

DIFESA - In casa rossonera, la vicenda più spinosa resta il rinnovo di Gigio Donnarumma: il Milan ha da tempo presentato la sua offerta (8 milioni di euro a stagione), ma per il momento dall'entourage del portiere non è arrivata nessuna risposta. Tutti sanno bene quanto sia importante la sua permanenza e quindi faranno tutto il possibile per convincerlo a prolungare. Per quanto riguarda il reparto difensivo, l'intenzione del club milanista è quello di riscattare Tomori, versando 28 milioni nelle casse del Chelsea, mentre resta incerto il futuro di Alessio Romagnoli che rischia di partire un passo indietro rispetto alla coppia Kjaer-Tomori. Il Milan discuterà poi molto presto con il Manchester United anche il futuro di Diogo Dalot, attualmente in prestito secco a Milanello. 

CENTROCAMPO - In questo reparto ci sono diverse certezze: la coppia Kessie-Bennacer farà sicuramente parte del futuro della squadra rossonera, così come è certo il riscatto in estate dal Brescia di Sandro Tonali. Il Milan sembra poi intenzionato a prendere a titolo definitivo anche Meité dal Torino per otto milioni di euro, mentre Krunic potrebbe cercare una nuova squadra dove giocare con più continuità.

ATTACCO - E' attesa  molto presto la firma del rinnovo per un'altra stagione di Zlatan Ibrahimovic che guiderà ancora il reparto offensivo milanista. Il Milan è poi da tempo al lavoro per il prolungamento anche di Hakan Calhanoglu, ma per ora la differenza tra domanda e offerta è di due milioni. Come per Dalot, i dirigenti rossoneri proveranno a trattenere anche Brahim Diaz, ma andrà trovata la formula giusta con il Real Madrid. Rebic e Leao sono due certezze, mentre in questo finale di stagione Mario Mandzukic si giocherà la conferma per un altro anno.