Il Milan è Nazionale: i numeri dei rossoneri nell'ultima pausa della stagione

15.06.2022 20:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Il Milan è Nazionale: i numeri dei rossoneri nell'ultima pausa della stagione
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La stagione è ormai finita, almeno sul campo. Con le ultime partite ieri della varie selezioni nazionali, i calciatori impegnati possono partire per le vacanze e dedicarsi al riposo in vista della prossima stagione che, a causa del Mondiale invernale in Qatar, sarà molto particolare e dai ritmi serratissimi specialmente nella prima parte. Ben 14 i calciatori del Milan impegnati con le proprie nazionali nelle ultime due settimane: vediamo come sono andati.

Gli italiani

Tanti i calciatori italiani che sono stati coinvolti in quest'ultima parentesi delle nazionali, tra squadra maggiore e under 21. Alessandro Florenzi che è vicinissimo a diventare un giocatore del Milan a titolo definitivo, ha avuto l'onore di indossare la fascia di capitano nella partita pareggiata a Bologna contro la Germania per 1-1, in cui ha giocato tutti e 90 i minuti. Per lui anche gli ultimissimi scampoli di gara a Wolverhampton contro l'Inghilterra. Sandro Tonali è stato protagonista di ottime prestazioni che hanno testimoniato la crescita sconfinata che ha avuto negli ultimi 12 mesi. Per l'8 rossonero quasi tutta la gara contro la Germania nella partita d'andata, gli ultimi dieci minuti contro l'Ungheria a Cesena e 90 minuti di grande sostanza contro l'Inghilterra. Per lui anche due gialli che lo hanno reso indisponibile per la trasferta di ieri sera a Moenchengladbach. Davide Calabria ha giocato due gare intere: la vittoria per 2-0 contro l'Ungheria e la sonora sconfitta di ieri contro la Germania. Infine in Nazionale maggiore spazio anche per Tommaso Pobega che ha esordito negli ultimi 11 minuti della partita finita in pareggio contro i tedeschi al Dall'Ara. In Under 21 qualificazione agli europei di categoria raggiunta per Alessandro Plizzari e Lorenzo Colombo. Il primo ha giocato le ultime due gare tra i pali della squadra di Nicolato contro Svezia e Irlanda, sfruttando l'infortunio di Carnesecchi; il secondo ha giocato solo pochi tratti della partita con il Lussemburgo e di quella decisiva contro gli irlandesi.

Gli altri

Tra le prestazioni dei calciatori del Milan non italiani, da sottolineare soprattutto quelle di Mike Maignan che, nonostante una brutta prestazione complessiva di squadra, si è confermato come portiere sensazionale anche con la Francia. Magic Mike ha giocato le due sfide contro la Croazia, dall'inizio alla fine. Nella prima, finita in pareggio, è stato indicato tra i migliori in campo, nella seconda in cui i transalpini hanno perso, si p reso protagonista di un paio di interventi degni di nota. Entrambi i gol subiti contro la compagine slava sono arrivati su rigore. Prima da titolare per Fikayo Tomori con l'Inghilterra al centro della difesa contro l'Italia. Per la nazionale dei Tre Leoni l'unico clean sheet in quattro partite è arrivato proprio nella partita con il 23 rossonero in campo: nelle altre tre partite Fikayo non ha trovato spazio e i vice campioni d'Europa hanno subito 6 gol in tre gare. Ottimo rendimento anche per Ismael Bennacer che ha giocato tre partite intere, ottenendo tre vittorie contro Uganda e Tanzania (qualificazione alla prossima Coppa d'Africa) e Iran (amichevole): nel match contro la Tanzania per Isma anche un assist, mentre contro l'Iran è stato capitano per la prima volta. Per Theo solo due partite su quattro: la sconfitta contro la Danimarca e il pareggio a sorpresa contro l'Austria. Anche Rade Krunic ha trovato un assist nella partita vinta ieri dalla Bosnia per 3-2 contro la Finlandia: 90 minuti per il campione d'Italia che aveva giocato anche tutta la gara contro il Montenegro, pareggiata, e un'oretta della partita d'andata vinta sempre contro la Finlandia. Marko Lazetic ha giocato con la Serbia under 19 sia contro l'Olanda che contro l'Ucraina: per il giovane attaccante un gol contro gli orange. Fodè Ballo-Tourè è subentrato nelle vittorie del suo Senegal contro Benin e Rwanda. Infine Alexis Saelemaekers convocato ma mai utilizzato da Martinez nelle quattro partite giocate dal Belgio.