Leao nuovo gioiello del calcio europeo. Il Milan vuole blindarlo per respingere gli attacchi delle altre big

27.05.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Leao nuovo gioiello del calcio europeo. Il Milan vuole blindarlo per respingere gli attacchi delle altre big
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L’ottima stagione disputata da Rafael Leao a livello personale culminata con la vittoria dello scudetto con il Milan, ha fatto sì che il portoghese entrasse di prepotenza nell’élite del calcio europeo. In 42 presenze complessive, l’esterno offensivo rossonero ha messo a segno 14 gol e 12 assist, attirando su di sé le attenzioni dei più forti club d’Europa. La sua valutazione, data anche la giovane età (è nato nel giugno 1999), è schizzata fino ben oltre i 60 milioni di euro, tant’è che si vocifera di un’offerta del Real Madrid di 120 milioni di euro per averlo. I Blancos, sfumato Kylian Mbappé che ha rinnovato con il PSG, cercano il grande colpo, e starebbero pensando appunto a Leao.

IL MILAN VUOLE BLINDARE IL SUO GIOIELLO

Nonostante lo scossone dato oggi da Paolo Maldini con le dichiarazioni rilasciate alla Gazzetta dello Sport, la dirigenza rossonera ha intenzione di rinnovare il contratto di Leao fino al 2027 dato che l’attuale accordo scadrà nel giugno 2024. Nell’idea dell'ex capitano del Milan e di Ricky Massara c’è il fatto di voler costruire un Milan sempre più forte che torni competitivo ai massimi livelli, in tempi non troppo lunghi, anche in Champions League. Per questo motivo i rinnovi sono fondamentali a cementare uno spogliatoio già forte, composto da tante pedine giovani che stanno crescendo e da esperti che fanno da guida per l’intero gruppo. Gli ultimi addii a parametro zero non devono più verificarsi perché i giocatori stessi sono asset importanti per la società di via Aldo Rossi. Al netto delle idee che avranno i nuovi proprietari – tutto lascia presagire che da settimana prossima Elliot si defilerà per lasciar spazio a Redbird – il pensiero attuale di questa classe dirigente è quello di ripartire da Leao e costruirgli intorno una squadra ancora migliore. Da qui la necessità di blindare con un nuovo accordo il talento portoghese perché i margini di miglioramento sono ancora enormi e perché nel suo ruolo c’è solo un giocatore al mondo che gli attualmente gli è superiore, Mbappé.