Milan, occhi sul difensore: affondo su Tanganga, Diallo rimane un nome caldo

31.07.2022 12:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Milan, occhi sul difensore: affondo su Tanganga, Diallo rimane un nome caldo
MilanNews.it

Dopo aver risolto la trattativa con il Bruges per Charles De Ketelaere, ora il Milan può spostare la propria attenzione sugli altri obiettivi di questo mercato estivo. In particolare occhi sulla difesa con un paio di nomi che sembrano essere in vantaggio sugli altri: quello dell'inglese del Tottenham Japhet Tanganga e il senegalese del Psg Abdou Diallo.

Tanganga il favorito

Secondo quanto riporta questa mattina il Corriere dello Sport il primo nome sulla lista di Maldini e Massara è quello di Japhet Tanganga, il difensore inglese 23enne del Tottenham che avrebbe già dato il suo benestare per il trasferimento in Italia. Il Milan non vuole che le discussioni siano lunghe come quelle con il Bruges per De Ketelaere e vorrebbero cercare di chiudere quanto prima l'obiettivo. Il nodo da sciogliere rimane la formula del prestito con cui i rossoneri arriverebbero al giocatore. Da via Aldo Rossi spingono per chiudere con il prestito con diritto di riscatto, mentre da Londra fanno sapere che la soluzione ideale sarebbe quella dell'obbligo di riscatto. Quello che è certo è che il giocatore vuole trovare una sistemazione quanto prima.

Diallo, sullo sfondo

In secondo piano rimane vivo e caldo il nome di Abdou Diallo, difensore senegalese del Psg. Il calciatore è fuori dai piani di Galtier ed è sul mercato ma il Paris non vuole comunque fare sconti e vorrebbe cederlo a titolo definitivo. Anche in questo caso, però, il Milan spinge per una soluzione in prestito con diritto. I vantaggi di portarsi a casa Diallo, 26 anni di età, sono la maggiore esperienza internazionale rispetto a Tanganga e anche la sua duttilità: il giocatore infatti non ricopre solo il ruolo di centrale di difesa ma all'occorrenza può anche giocare largo a sinistra, una soluzione che potrebbe essere gradita a Pioli per far rifiatare di tanto in tanto Theo Hernandez.