MN - Milan-Rebic, ecco la strategia rossonera per l'acquisto

03.04.2020 18:00 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
MN - Milan-Rebic, ecco la strategia rossonera per l'acquisto

L’esplosione di Ante Rebic nel girone di ritorno ha fatto accendere i riflettori su di lui, dopo un girone d’andata passato nell’anonimato più totale tanto è vero che, a metà dicembre, sembrava prossimo un suo ritorno all’Eintracht Francoforte. Il croato non riusciva ad esprimersi e tornare in Germania poteva sembrare il fattore gusto per rilanciarsi, soprattutto in chiave europei che, all’epoca, non erano minimamente in dubbio. Poi, dopo le vacanze di Natale, qualcosa è cambiato e Ante è diventato un trascinatore del Milan segnando gol pesanti e con grande costanza. E ora si parla del suo futuro, ma il club rossonero ha ben in mente quella che è la sua strategia.

GIOCARE CON IL TEMPO -  Rebic è in prestito fino al 30 giugno 2021 e, salvo accordi diversi tra le parti, il giocatore resterà in rossonero fino a quella data. Che poi coincide con la fine del suo penultimo anno di contratto con l’Eintracht, che scadrà nel 2022. Una situazione ottimale, dal punto di vista della contrattazione, per il Milan che potrebbe aspettare il prossimo anno per prendere in mano la situazione e ottenere un prezzo che non sia così elevato come i 40 milioni emersi nelle scorse settimane. In più, i due club hanno anche il futuro di André Silva da dibattere e non è da escludere a priori che il cartellino del portoghese non possa essere parte integrante dell’operazione, abbassando così la parte cash.

LA VIOLA OSSERVA -  In più, l’Eintracht non potrebbe godere a pieno della cifra che verrebbe eventualmente incassata dalla cessione di Rebic, in quanto dovrebbe poi corrisponderne il 50% alla Fiorentina, che si è garantita tale diritto quando ha ceduto il giovane Ante al club tedesco. Dunque, il Milan studia la formula giusta per tenersi Rebic, provando ad agire da una posizione di vantaggio.