Pioli a Sky: "Cerchiamo un centrale ma sono contento per questo inizio. Romagnoli può esserci nel derby, per Rebic decisiva la prossima settimana"

04.10.2020 20:28 di Matteo Calcagni Twitter:    vedi letture
Pioli a Sky: "Cerchiamo un centrale ma sono contento per questo inizio. Romagnoli può esserci nel derby, per Rebic decisiva la prossima settimana"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Stefano Pioli è stato intervistato da Sky Sport nel postpartita di Milan-Spezia.

Su Rudiger e Kabak: "Sono soddisfatto della partita di stasera. E' vero che stiamo cercando un difensore centrale perché abbiamo parecchi infortunati e un calendario impegnativo. Stiamo cercando, manca poco, ma l'importante è aver iniziato così la stagione, esserci riusciti è un buon inizio, ci deve dare positività e fiducia in vista del futuro".

Sul Milan: "E' squadra, abbiamo determinate caratteristiche, abbiamo un modo di stare in campo, poi sappiamo benissimo che ci sono tante aspettative, è normale, per i risultati che stiamo ottenendo e il blasone. Avremo presto partite difficili ed impegnative ma ci arriveremo con il giusto entusiasmo. In questo periodo abbiamo fatto a meno di tanti giocatori, ho costretto molto di loro a giocare sempre. Mi auguro di recuperare gli infortunati, poi ci giocheremo gara per gara per continuare a migliorarci".

Sugli indisponibili: "Per Rebic sarà importante la settimana prossima, ha ancora un po' di dolore al gomito. Romagnoli potrebbe essere a disposizione per il derby, per Musacchio ci vorrà un po' di più. Per Ibra e Duarte non dipende da noi".

Sul momento: "Mi piace questa squadra, questa società, stiamo bene insieme, siamo un gruppo molto giovane, deve lavorare tanto e bene, deve provare a migliorare. Sappiamo benissimo delle difficoltà che incontreremo, in Italia ci sono sette squadre molto forti, a fine anno solo le prime quattro saranno contente, noi dobbiamo fare di tutto per le posizioni migliori".

Sull'esperienza a Firenze: "Quello che c'è successo a Firenze con la disgrazia di Davide mi ha permesso di sviluppare una relazione coi giocatori ancora più completa, non solo per le giocate in campo, ma perché i ragazzi vanno capiti e stimolati".

Su Kessie: "Franck è molto sensibile, abbiamo avuto qualche frizioni all'inizio, ci sono state delle discussioni, poi ci siamo capiti, ci siamo confrontati. Quando riesci a capire come rapportarti penso che tu possa ottenere il massimo da questi giocatori che sono forti".

Sulla situazione Juve-Napoli: "Un po' sono preoccupato, ma ci sono dei professionisti che stanno cercando di far funzionare il tutto. Ci sono delle regole da rispettare e le stiamo rispettando. Siamo dei privilegiati, siamo tamponati ogni 2/3 giorni, siamo tranquilli. Vogliamo giocare, possibilmente davanti ai tifosi, speriamo possa succedere il prima possibile".