Sorpresa d'estate: lo "Zarino" Alexander Merkel

14.08.2010 20:00 di Federico Gambaro  articolo letto 15546 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sorpresa d'estate: lo "Zarino" Alexander Merkel

Alexander Merkel è la nota lieta dell’estate rossonera. La decisione della società di Via Turati di rivoluzionare e ristrutturare il settore giovanile grazie alle competenze di Filippo Galli e Mauro Pederzoli, ha iniziato a dare i suoi frutti. Il multietnico 18enne di origini bielorusse, nato in Kazakistan e emigrato in Germania, dopo una stagione da protagonista con la Primavera di mister Stroppa, ha regalato al popolo rossonero un precampionato sorprendente in Prima Squadra. Max Allegri ne è rimasto impressionato. Alexander risponde pienamente alle caratteristiche richieste dal tecnico toscano per il futuro del Milan. Grande facilità di corsa, dedizione al sacrificio, duttilità tattica, apprezzabili capacità tecniche soprattutto nella copertura della palla, buona visione di gioco, che gli ha permesso addirittura di svolgere il ruolo di trequartista durante la preparazione, e grande personalità. Il giocatore, a sorpresa, ha forse superato nelle gerarchie altri giovani talenti provenienti dalla Primavera e potrebbe ritagliarsi uno spazio importante con la Prima Squadra vista la grande fiducia riposta in lui da Allegri. A centrocampo Merkel potrebbe rivelarsi un jolly prezioso, in un reparto bisognoso di freschezza, mobilità e qualità abbinata alla corsa. Ovviamente la sua crescita dovrà essere graduale e protetta dallo staff rossonero, ma ci sono tutte le avvisaglie di un possibile grande colpo in prospettiva, soprattutto sul piano della mentalità e della personalità del giocatore, fondamentale per un giovane che veste questa maglia, dove l’impatto con San Siro è a volte più temibile di un incontro di serie A. Lo "Zarino" Alexander può rappresentare il nostro futuro, intanto coccoliamo il suo presente.