Theo Hernandez, la difesa nel sangue: ecco chi è il terzino del Real Madrid che piace al Milan

23.06.2019 21:00 di Fabio Anelli Twitter:    Vedi letture
© foto di J.M.Colomo
Theo Hernandez, la difesa nel sangue: ecco chi è il terzino del Real Madrid che piace al Milan

È quello di Theo Hernandez uno dei nomi emersi nell’incontro tra Milan e Real Madrid, tenutosi in settimana. Oggi, infatti, ad Ibiza Paolo Maldini ha incontrato il calciatore dei blancos per presentargli il progetto rossonero e cercare di strappargli un “sì” che si potrebbe rivelare prezioso in fase di contrattazione con il numero uno delle Merengues Florentino Perez. Andiamo alla scoperta di Hernandez.

FAMIGLIA DI CALCIATORI – Figlio di Jean-François Hernandez, difensore che in carriera ha vestito le maglie di Atletico Madrid e Marsiglia, Theo, di evidente origine spagnola, è nato a Marsiglia il 6 ottobre del ’97. Mancino come il fratello Lucas, campione del mondo con la Francia negli ultimi Mondiali, si è specializzato nel ruolo di terzino sinistro, pur potendo ricoprire anche il ruolo di centrale, proprio come il fratello maggiore.

LA CARRIERA – Theo Hernandez è cresciuto nelle giovanili dell’Atletico Madrid, dove è approdato all’età di dieci anni, vestendo anche la maglia della squadra B dei Colchoneros, prima di passare in prestito all’Alaves. Proprio con la maglia della formazione basca ha trovato la sua prima rete in Liga, contro l’Athletic Bilbao. Le buone prestazioni messe in mostra con l’Alaves hanno attirato l’interesse del Real Madrid, che lo ha acquistato nel 2017 per 24 milioni di euro di cugini dell’Atletico. Il classe 1997 ha vestito la maglia dei Blancos per una stagione, collezionando 13 presenze. Hernandez ha giocato la sua ultima stagione in prestito al Real Sociedad, giocando 28 partite in tutta la stagione, impreziosite da una rete e due assist. Ora, secondo Transfermarkt.it, il suo valore si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

FISICO E VELOCITÀ – A dispetto della stazza, 185 centimetri per 80 kg, Theo Hernandez ha messo in mostra grande atletismo. Veloce nello spunto e abile nell’inserirsi negli spazi, il ventiduenne riesce spesso a raggiungere il limite del campo per servire buoni cross ai propri compagni in area. La velocità, tuttavia, non è l’unica arma a disposizione di Hernandez che la abbina ad una buona capacità di dribbling. Infine, la grande fisicità del ’97 gli permette tanto di prevalere sugli avversari in entrambe le fasi quanto di giocare, in caso di necessità, in mezzo alla difesa.