Tre giocatori in uscita e cinque giorni alla fine del mercato

26.01.2020 17:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Tre giocatori in uscita e cinque giorni alla fine del mercato

Cagliari, Udinese e Brescia: non solo tre vittorie per il Milan ma anche zero minuti per Paquetà, Piatek e Suso. Impossibile non pensare che in mezzo ci sia anche il mercato, seppur la scelta sia principalmente tecnica: Ibra gioca al posto del polacco, Castillejo a Brescia non ha brillato ma sta facendo decisamente meglio del connazionale, mentre il brasiliano si è tirato fuori da solo dopo una lunga serie di esclusioni. Alla chiusura delle liste mancano cinque giorni, ore decisive per il futuro dei tre sopracitati.

INCONTRI - Nella scorsa settimana, presso Casa Milan, ci sono stati incontri per Suso (con lo stesso calciatore in sede), per Paquetà e per Piatek. Nelle ultime ore sembrano più "attive" le situazioni relative al polacco e allo spagnolo: per l'ex Genoa si sono riaperti i contatti col Tottenham, che cerca sempre un attaccante per sostituire Kane; mentre sta evolvendo il dialogo con il Siviglia per l'attaccante andaluso, il quale spinge con forza per tornare in Liga. Per Suso il Milan chiede un prestito con obbligo di riscatto, ancora non chiare invece le modalità di un eventuale trasferimento di Piatek a Londra, ma è chiaro che i rossoneri dovranno rientrare dell'investimento effettuato dodici mesi or sono.

NODO PAQUETA' - Mentre le opzioni per Piatek e Suso sembrano svilupparsi, quella relativa a Paquetà appare la più statica. Il brasiliano, non convocato per Brescia-Milan su sua richiesta, sta attraversando un momento certamente negativo: da dicembre ad oggi, in due mesi, l'ex Flamengo ha accumulato soltanto 65 minuti, comprensivi anche della gara di Coppa Italia. Nel 4-4-2 non sembra inoltre avere una posizione tattica credibile e il giocatore stesso, col suo atteggiamento, rende difficili eventuali adattamenti tattici (che richiedono tanta forza di volontà). Non è da escludere che nei prossimi giorni arriveranno delle proposte o delle soluzioni, ma se ciò non accadesse sarà necessario recuperare in un modo o nell'altro il giocatore.