Tuttosport - Ambrosini: "Questo Milan può aprire un ciclo, Maldini fondamentale. A CDK manca spensieratezza. Leao? Dipende tutto da lui"

30.11.2022 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Tuttosport - Ambrosini: "Questo Milan può aprire un ciclo, Maldini fondamentale. A CDK manca spensieratezza. Leao? Dipende tutto da lui"
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Massimo Ambrosini conosce benissimo l'ambiente Milan e Paolo Maldini, suo ex compagno di squadra in rossonero. L'ex centrocampista, intervistato da Tuttosport, ha commentato così l'importanza nel club di via Aldo Rossi dell'attuale direttore tecnico milanista: "Non è importante, è fondamentale perché Paolo ha sempre unito una professionalità evidente a un’ambizione naturale. E il suo riconoscersi così tanto nella società ha fatto sì che questa ambizione sia stata trasferita alla squadra. E, con essa, un senso di responsabilità verso la storia che ha questo club". Con in dirigenza uno come Maldini, questo Milan può pensare di aprire un ciclo. Ne è convinto anche Ambrosini: "Se c’è la possibilità di aprire un ciclo? Certo, anche perché Paolo e Stefano Pioli hanno mantenuto sempre alta l’asticella dell’ambizione. Per creare un ciclo ci vogliono, oltre all’ambizione, pure serietà, progettualità e mentalità. E questa squadra è pronta per competere per più anni, che è la base per restare in alto". 

LEAO E IL MILAN - L'ex centrocampista e capitano rossonero ha poi parlato anche di Rafel Leao, che sta trattando da tempo con il Milan il rinnovo di contratto: "Il ragazzo è ancora all’interno di un processo di crescita: madre natura lo ha dotato di un motore dalla cilindrata superiore a tutti gli altri e per questo non deve accontentarsi per quello che sta facendo. Limitare questi passaggi a vuoto dipende soltanto da lui. Se il Milan è il posto giusto per completare questo processo di crescita? Leao al Milan è tutelato, ben voluto e difficilmente messo in discussione. Ripeto: dipende da lui, i sei mesi post-Mondiali saranno decisivi per capire se riuscirà a fare questo salto di qualità anche in Champions".

LE DIFFICOLTÀ DI CDK - Non poteva poi mancare un commento anche sulle difficoltà che sta riscontrando Charles De Ketelaere da quando è arrivato al Milan. Il pensiero di Ambrosini è il seguente: "Perchè fa fatica? Perché, entrando in un mondo nuovo, sta molto attento ad applicarsi su quanto gli viene richiesto e questo credo gli abbia tolto un po’ di spensieratezza nel gioco".