Tuttosport - Milan, salvagente Elliott: passivo record con i cinesi, ma ci ha pensato il fondo Usa

13.10.2018 08:02 di Salvatore Trovato  articolo letto 53144 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Tuttosport - Milan, salvagente Elliott: passivo record con i cinesi, ma ci ha pensato il fondo Usa

La parentesi Yonghong Li è stata breve ma... disastrosa. Non a caso, la nuova proprietà rossonera sta ancora facendo i conti con la cattiva gestione di Fassone e soci. Per fortuna, però, come evidenzia il quotidiano Tuttosport, con la chiusura della relazione di bilancio relativa alla stagione 2017-2018, cala definitivamente il sipario sul Milan cinese.

CONTI IN ROSSO - L’eredità lasciata in dote da Li è da mani nei capelli: un passivo record di 126 milioni, con un incremento di 53 milioni rispetto all’esercizio precedente, determinato da diversi fattori: maggiori ammortamenti e svalutazioni dei diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori, maggiori costi di personale tesserato e non, maggiori oneri finanziari, meno introiti da sponsorizzazioni. Al rosso di bilancio - riferisce Tuttosport - ha contribuito anche la svalutazione (per circa 20 milioni) dei cartellini di Bacca e Kalinic.

SALVAGENTE - L’intervento di Elliott, dunque, è stato fondamentale, soprattutto con i 170,5 milioni di ricapitalizzazione che ha effettuato tra agosto e settembre e con i quali sono stati estinti i due bond emessi al Terzo Mercato della Borsa di Viena. Il Milan ha chiuso il bilancio 2017-18 con un patrimonio netto negativo di 36 milioni,  mentre si registra un aumento dei ricavi, passati dai 212 milioni dell'esercizio precedente ai 255 dell’ultimo anno sportivo.