ESCLUSIVA MN - De Santis: “Zaracho piace nell'ambiente Milan. Su De Paul, Correa e Bustos..."

04.08.2020 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Marco Ramiccia - @marco_ramiccia
© foto di www.imagephotoagency.it
ESCLUSIVA MN - De Santis: “Zaracho  piace nell'ambiente Milan. Su De Paul, Correa e Bustos..."

Con la conferma pressoché scontata di Paolo Maldini e Frederic Massara, tornano a circolare, in vista del mercato estivo,  i nomi di giocatori trattati o proposti nel recente passato. In particolare gli assistiti del giovane procuratore Augustin Jimenez, che negli ultimi mesi è stato spesso e volentieri a colloqui con i dirigenti rossoneri a Casa Milan. A tal proposito la redazione di Milannews.it ha contattato in esclusiva l’agente Fifa Lorenzo De Santis, intermediario molto attivo in Sudamerica, ed in Argentina in particolare.

Qual è ad oggi la situazione degli assistiti di Augustin Jimenez, da mesi accostati al Milan?

“Zaracho è un classe '98, di oggettivo talento che è stato premiato nell'annata 18/19 miglior giocatore della SUPERLIGA attirando su di se gli interessi di molti club europei, su tutti l'Atletico Madrid, che aveva anche avanzato un'offerta importante per lui. Colchoneros che però si sono dovuti arrendere alle resistenze del Racing che decise di tenerlo per affrontare la Libertadores. Zaracho è un giocatore molto interessante, con uno stile molto "europeo", si muove con intelligenza sulla trequarti ed abbina un' ottima gamba  ad indiscusse doti tecniche. Ha nel suo bagaglio innata capacita d'inserimento senza palla ma anche la bravura di venire incontro al pallone e palleggiare con i compagni. E' profilo attenzionato nell'ambiente Milan, piace molto, ha una clausola di 23 milioni di euro ma qualora i rossoneri decidessero di affondare potrebbero bastare 15 milioni ed una percentuale sulla rivendita del giocatore da versare nelle casse del Racing ,  clausole alle quali in argentina fanno molta attenzione”.

De Paul?

“De Paul, è già un giocatore diverso e certamente più pronto: classe '94, nazionale albiceleste, si è ormai adattato alla nostra serie A ed anche quest'anno si è caricato la sua squadra sulle spalle conducendola alla salvezza. Dopo quattro anni ad Udine farà certamente il grande il salto, e lo ha annunciato anche lui in una recente intervista. E' un altro giocatore che, da quanto so, la dirigenza rossonera osserva con attenzione, del resto è un centrocampista che può far comodo a molti: estremamente intelligente e duttile, ha qualità tecniche, precisione nella conclusione dalla distanza, confidenza con il gol e con la rifinitura per il compagno. Malgrado l'interesse pero non c'è ancora un discorso aperto né con il Milan né in Italia in generale dove al giocatore piacerebbe rimanere, che io sappia piace molto anche alla Fiorentina di Prade. Il suo prezzo a mio parere si aggira sui 25/28 milioni".

Su Correa novità?

“Correa al contrario degli altri due assistiti di Jimenez invece credo proprio che sia difficile da spostare da Madrid. E' un giocatore classe '94, di esperienza europea, forgiato dal Cholo Simeone che in questa stagione difficilmente ha rinunciato a lui. Se l'estate scorsa veniva valutato 50 milioni e non era nemmeno una prima scelta, è cosi credibile pensare ora ad un suo trasferimento a cifre umane dopo un'annata da protagonista? Piace certamente al Milan ma credo che i rossoneri andranno su altri profili.

Su Bustos invece cosa ci puoi dire?

“Dopo approfondite verifiche posso dire che non mi risulta alcuna proposta di 10 milioni avanzata dal Milan per il giocatore. Il presidente del Talleres sta creando attenzione sul suo gioiello nell'intento di ricevere un'offerta cospicua nell'arco dei prossimi giorni, soprattutto in Turchia ed in Russia ci dovrebbero essere dei club pronti a fare sul serio".