ESCLUSIVA MN - F.Galli: "Il Milan contro la Juventus vorrà fare la partita ed essere protagonista"

07.10.2022 16:00 di Filippo D'Angelo   vedi letture
ESCLUSIVA MN - F.Galli: "Il Milan contro la Juventus vorrà fare la partita ed essere protagonista"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Filippo Galli, ex calciatore del Milan, ha rilasciato un'intervista a MilanNews.it. Di seguito le domande e le risposte:

Signor Galli, come si spiega questa sconfitta subita in casa del Chelsea in Champions League?

“Credo che il Milan abbia assolutamente una rosa che gli possa permettere di andare oltre i gironi di Champions League. Il Milan non deve cercare alibi ma ha giocato con una linea difensiva in cui mancavano alcuni titolari e con il secondo portiere. Parliamo sempre di giocatori di valore, ma un po’ meno abituati a giocare in certe atmosfere. Credo che il Milan abbia pagato soprattutto questo a Londra”.

Quale atteggiamento servirà per far bene nella gara di ritorno in programma a San Siro?

“Credo che con Hernandez e Calabria le opzioni sarebbero state maggiori, anche dal punto di vista della solidità difensiva. Non si sa quali giocatori recupereranno contro il Chelsea, che è una squadra con una sua identità e una sua idea di gioco ben precisa anche se Potter è arrivato da poco. Il Milan adesso ha una gara di ritorno da vincere e credo che lo possa fare, soprattutto in un San Siro che può spingere la squadra”.

E contro la Juventus?

“Il Milan dovrà sfruttare la sua grande capacità di essere una squadra che vuole fare la partita da protagonista. È chiaro che con la Juventus dovrà stare attento. Loro sanno giocare di rimessa ed in maniera attendista, ma il Milan non credo che possa cambiare il proprio stile di gioco. Si giocherà a San Siro ed il Milan vorrà comandare la partita, ci sono tanti giocatori di qualità da una parte e dall’altra che potranno essere incisivi”.

Secondo lei che margini di miglioramento ha Kalulu?

“Come tutti i giocatori ci sono sempre dei margini di miglioramento. La risposta a questa domanda la sapremo soltanto se potrà avere continuità e se dimostrerà a sé stesso e agli altri di valere”.

Qual è il suo giudizio sul lavoro da dirigente di Paolo Maldini?

“Per Maldini parlano i risultati. Ha dimostrato di saperci fare e ha riportato il Milan a vincere il campionato dopo tantissimi anni. Adesso il Milan ci sta provando anche in ambito europeo. Ci sono tutti i presupposti perché possa far bene e segnare un’altra era importante per questo club”.