ESCLUSIVA MN - Prati: "Biglia era ciò di cui il Milan aveva bisogno. Samp? Difficile come con la Lazio"

21.09.2017 21:30 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 19829 volte
Fonte: intervista di Thomas Rolfi
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
ESCLUSIVA MN - Prati: "Biglia era ciò di cui il Milan aveva bisogno. Samp? Difficile come con la Lazio"

La redazione di MilanNews.it ha contattato Pierino Prati. Con l'ex attaccante rossonero abbiamo parlato della vittoria sulla SPAL, degli aspetti positivi e negativi di questo inizio di campionato del Milan, di Biglia e della prossima sfida in programma domenica contro la Sampdoria a Marassi.

Prevale il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto in questa prima parte della stagione del Milan?
"Mezzo pieno. E' vero che ha affrontato partite contro squadre che, sulla carta, erano abbordabili, ad eccezione della Lazio, contro cui abbiamo fatto una figuraccia. Può capitare un passaggio a vuoto ogni tanto. Però il Milan è un nuovo gruppo di giocatori. La prestazione contro la SPAL non è stata spettacolare dal punto di vista della qualità del gioco, ma è stata una vittoria meritata. Il gruppo continua a progredire e le vittorie aiutano a crescere. Siamo sulla buona strada. Giocando in questa maniera siamo in una buonissima classifica".

Chi è stato il migliore in campo ieri sera?
"Difficile dire un nome che è spiccato su tutti. Sono stati tutti a buon livello, anche se non esaltante. Il Milan non ha rischiato nulla, ed è bastato per vincere. Credo che, però, anche gli stessi giocatori sappiano che non basta quello che hanno fatto vedere fino ad ora. Quando affronteranno squadre di altro livello servirà alzare il livello delle prestazioni".

Come giudica la prestazione di Biglia?
"E' un giocatore con grande esperienza. Il Milan cercava uno con quelle caratteristiche nel mercato di quest'estate e credo ci abbia preso in pieno. E' stato bravo a distribuire tante volte il pallone nella maniera giusta. Lui è un punto di partenza, si muove molto bene in campo e riesce ad aiutare anche gli altri a muoversi nel modo corretto".

Ora c'è la Sampdoria a Genova. Montella l'ha definita una trasferta che teme al livello di quella di Roma contro la Lazio. E' d'accordo?
"Sì, sono d'accordo. La Sampdoria ha dimostrato fino ad ora di essere una signora squadra. Ha dei giocatori che ti impegneranno molto di più rispetto a quelli che ha incontrato il Milan fino ad adesso, Lazio esclusa. In casa loro, poi, sarà ancora più complicato, è un'ambiente caldo e sarà una partita difficile in cui la concentrazione dovrà essere al massimo. In caso contrario ti può creare grossi problemi".