ESCLUSIVA MN - Serena: "Tonali e Diaz due acquisti di livello. Pioli? C'è tanto di suo in questo Milan. Su Maldini..."

11.10.2020 16:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA MN - Serena: "Tonali e Diaz due acquisti di livello. Pioli? C'è tanto di suo in questo Milan. Su Maldini..."

La redazione di MilanNews.it ha contattato Aldo Serena. Con l'ex attaccante rossonero abbiamo parlato del mercato rossonero condizionato dal Covid-19, delle sensazioni sul derby della Madonnina e di Daniel Maldini, che oggi compie 19 anni. 

Questa estate il mercato è stato molto condizionato dalla pandemia che ha colpito tutto il mondo. Come si è mosso il Milan? “Il Milan si è mosso con attenzione in un mercato difficile per il Covid-19 e in un mercato nel quale si fa fatica a piazzare i giocatori in uscita. Il Milan, tenendo il telaio della scorsa stagione, mi sembra che abbia fatto innesti di livello. Uno su tutti è Sandro Tonali, che era cercato da tantissime squadre europee”.

La società ha deciso di acquistare Diaz e vendere Paquetà. E' una scelta che condivide? Paquetà l’hanno venduto a 20 milioni ed è stata un’ottima operazione in uscita, considerando che è stato un investimento non andato a buon fine a livello tecnico ed economico. Il Milan comunque si è rinforzato con Brahim Diaz, che abbiamo visto già inserito con facilità. Ora bisogna aspettare qualche partita importante per certificare le sue qualità”.

Il Milan sta vivendo una situazione difficile in difesa, è stato un errore non acquistare un difensore? “Una squadra si fa anche in una situazione come questa col Covid-19. Una rosa composta da più di 24-25 giocatori, però, credo sia difficile da realizzare, soprattutto per l’allenatore che deve saper motivarli e quando hai 30 giocatori non è semplice la gestione. In questi mesi è capitata questa cosa, ma come è capitata anche ad altre squadre come l’Inter, che ha perso Skriniar e Bastoni in primis per il derby. Non so quale sia la condizione di Romagnoli, ma sicuramente non è al top perché da un infortunio non si torna mai subito al 100%, ma penso sappia amministrarsi anche in condizioni difficili”.

Il Derby si avvicina: che partita sarà? “L’assortimento della rosa dell’Inter ha qualche qualità in più, ma dalla parte del Milan, oltre all’ottimo lavoro della società, Pioli è riuscito ad avere le parole giuste per ogni giocatore, dai giovani che devono emergere, agli atteggiamenti dei padri di famiglia come Ibrahimovic. Penso che in questo Milan ci sia tanto di Stefano”.

Oggi è il compleanno di Daniel Maldini. Potrà diventare, come il nonno e il padre, bandiera del Milan un giorno? "Si propone con la maglia rossonera in un ruolo diverso da quello del nonno e del papà Paolo, in un ruolo sicuramente più difficile, ovvero quello dell’attaccante. Fare una carriera unica da punta in una squadra come il Milan non so se ci riuscirà, e per gli attaccanti non è come per i difensori o per i centrocampisti. Gli auguro il meglio, ma ha sicuramente una bella responsabilità. Speriamo abbia le spalle forti per saperla reggere”.