ESCLUSIVA MN - Volpi (Rai): “Maldini e Massara andavano rinnovati subito. Mi aspetto un mercato importante dal Milan”

01.07.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
Fonte: Intervista di Peppe Gallozzi
ESCLUSIVA MN - Volpi (Rai): “Maldini e Massara andavano rinnovati subito. Mi aspetto un mercato importante dal Milan”
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Jacopo Volpi, noto giornalista Rai, ha risposto ai microfoni di MilanNews.it per parlare dell’attualità rossonera tra mercato e rinnovi dirigenziali.

Volpi, perché si è arrivati così lunghi con i rinnovi di Paolo Maldini e Ricky Massara?

“Onestmente sono rimasto sorpreso anche io. I rinnovi sono troppo importanti, specialmente di queste due figure, a livello di pensiero e a livello operativo. Maldini e Massara, insieme, sono più importanti di un top player in mezzo al campo. Quello che hanno fatto è sotto gli occhi di tutti, uscendo alla grande dalle difficoltà e arrivando a vincere uno Scudetto. Non si prende uno come Maignan per caso, ci vogliono competenze ben precise”.

Che tipo di mercato si aspetta dai rossoneri alla luce anche di questo cambio di proprietà?

“Importante, in ogni caso. Redbird, dalle informazioni che abbiamo, non vuole speculare ma rimanere a lungo però è anche vero che l’epoca dei “presidenti” è ormai finita. Sicuramente l’asticella si alzerà, arrivano giocatori di valore che possano crescere. Magari dei nuovi Leao che, con pazienza, potranno esplodere nel giro di poco”.

Ibrahimovic sarà ancora utile a questo Milan?

“Se veramente gli verrà proposto un contratto a gettone sarà una mossa molto intelligente. Recuperando con calma e nel modo giusto Ibra, nonostante gli anni, è ancora in grado di farti vincere qualche partita sporca. Ha una grande importanza per la squadra. In questo senso potrebbe essere utile, ovviamente non si può pensare di costruirgli una squadra intorno”.

Pioli è sulla strada giusta per diventare un top manager?

“E’ cresciuto in maniera esponenziale. Avendo alle spalle un tandem come Maldini e Massara si è potuto concentrare solo sul ruolo di allenatore e questo non è un aspetto da poco. Quando c’è una società così non serve Ferguson in panchina ma solo un tecnico che sappia fare bene il tecnico. Stefano Pioli lo ha dimostrato”.

Divock Origi cosa può portare al Milan?

“Appartiene alla schiera di quei giocatori che provengono da una grande squadra come il Liverpool. Non ha giocato tanto ma ha grande esperienza e soprattutto ha condiviso lo spogliatoio con campioni veri”.

Asensio lo prenderebbe se ci fosse la possibilità?

“Senza spenderci un occhio della testa sì. E’ un elemento di qualità ma non lo vedo come un titolarissimo. Alle giuste condizioni può essere un colpo interessante”.