Coronavirus, Sala: "Movida? Un po' c'era da aspettarselo. Impossibile controllare tutti"

24.05.2020 21:53 di Daniel Speranza   Vedi letture
Coronavirus, Sala: "Movida? Un po' c'era da aspettarselo. Impossibile controllare tutti"

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è intervenuto ai microfoni di Canale 5 nel corso di ‘Live - Non è la D’Urso’: “La movida? Non voglio andare controcorrente, ma un po’ c’era da aspettarselo. Poi è chiaro che non vada bene, ma era prevedibile dopo 2-3 mesi di chiusura. Chiaro che così il rischio c’è. È un problema che abbiamo tutti noi sindaci, ci siamo sentiti oggi, ci risentiremo domani. Io non vorrei chiudere per il bene di quelli che lavorano, ma vediamo come sarà la situazione”.

Sugli spostamenti tra regioni:“Ad oggi la situazione è sotto controllo, è buona, tutte le simulazioni vanno bene. È chiaro che tutti ci aspettiamo il parere positivo a giugno. Chiaramente c’è tensione tra chi aspetta e chi è già in giro. Milano ha un milione e 400mila abitanti, è chiaro che è nostro dovere controllare, ma controllare tutto è davvero impossibile e chi dice il contrario lo fa per attaccare. È una situazione in cui come fai, sbagli e questo è frustrante per noi sindaci”.

Sulla ripartenza a settembre:“Io penso che noi avremo una disoccupazione nettamente più alta, a Milano avevamo lavorato bene, ma ora probabilmente salirà dal 6 al 12%. Una parte di lavoro non tornerà, penso ad esempio al turismo. Se non cambiamo pelle non ce la facciamo, non basta dire di voler tornare dove eravamo prima perché una parte di quei posti di lavoro è sparita”.