Dida: "In finale contro la Juve sono stato uno spettatore. Sheva? Quando è venuto da me è stata un'emozione fantastica"

19.04.2020 17:00 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
Dida: "In finale contro la Juve sono stato uno spettatore. Sheva? Quando è venuto da me è stata un'emozione fantastica"
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

In una lunga intervista sulla pagina Facebook del Milan, Serginho e Dida hanno raccontato la vittoria in finale di Champions di Manchester contro la Juventus. Queste le parole dell' ex portiere rossonero: "Sono stato uno spettatore. Era una partita nervosa e mi ricordo tanti falli. Era una partita non bella da vedere però il calcio è fatto anche così.”

Sui rigoristi della Juve: “Per me è più facile quando conosco i rigoristi. Ero sicuro di parare il rigore di Del Piero, ma non è andata così. Dipende da quali calciatori battono. Quando trovi calciatori un po’ nervosi è più facile per me. Devi essere molto tranquillo per fare quello che vuoi fare. Se sei uno che cambi atteggiamento, puoi perdere

Sul rigore di Sheva:In quell’ultimo rigore che ci faceva vincere la coppa, è stato un attimo. Quando la palla entra viene da me perché sapeva che io avevo fatto la mia e lui la sua. È stata un’emozione fantastica e potevamo dire a tutti che eravamo in campioni.”

Sul post partita: “Dopo la partita è capitato di tutto e di più. Noi brasiliani abbiamo fatto la foto insieme. Ricordo che Galliani, tutto esaltato, disse: “Anche io sono brasiliano”. È stata una cosa indimenticabile