Milan, programmazione capillare: i rinnovi, e due parametri zero illustri

09.02.2021 14:25 di Salvatore Trovato   vedi letture
Fonte: di Gianluigi Longari per Sportitalia
Milan, programmazione capillare: i rinnovi, e due parametri zero illustri
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’attenzione ai particolari, assieme alla programmazione capillare, distinguono i grandi progetti da quelli normali. In casa Milan si sta veleggiando ad alta velocità verso il ripristino di una competitività degna del blasone che contraddistingue i colori della maglia rossonera, ed anche per questo motivo Paolo Maldini assieme a Ricky Massara è già al lavoro per farsi trovare pronto in vista della prossima estate. Parola d’ordine: raccogliere tutte le opportunità. Due di queste sarebbero a parametro zero, ed il Milan le sta valutando con grande attenzione. I nomi in questione sono quelli di Florian Thauvin dell’Olympique Marseille e di Otavio del Porto. In entrambi i casi la concorrenza è folta ed illustre, ma la presenza dei milanesi è garanzia della volontà di provarci fino in fondo senza il minimo timore reverenziale.

Allo stesso tempo andranno disinnescate le possibili bombe a orologeria legate ai contratti in scadenza: più ottimismo e vicinanza alla luce bianca per Calhanoglu, più complicata la questione Donnarumma ma con ampie prospettive e speranze di riuscire nell’intento. In scadenza ci sarebbe anche Ibrahimovic, ma il rinnovo, visto il rendimento, sembra una pura formalità.

poi, a proposito di programmazione, sarà tempo di pensare alle scadenze fissate al giugno 2022. Kessie e Romagnoli. L’ivoriano sta dimostrando con i fatti di essere uno dei centrocampisti dal migliore rendimento del continente, mentre la conferma del capitano sembra un passaggio obbligato per dare continuità ad un progetto che funziona e che si identifica con i propri interpreti.