Pagelle - Donnarumma paratona. Kessie-Casti decisivi. Bene tutta la difesa

06.12.2020 23:09 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Pagelle - Donnarumma paratona. Kessie-Casti decisivi. Bene tutta la difesa
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Queste le pagelle di Sampdoria-Milan:

G. Donnarumma 7: caldissimo fin da subito, quando con un volo dei suoi toglie il pallone velenoso di Tonelli dalla sua porta. Attento sulle uscite, beffato sul gol della Samp.

Calabria 6,5: festeggia il compleanno numero 24 con un’ottima prestazione individuale, soprattutto nel primo tempo, quando attacca con costanza. Nella ripresa copre più la banda. Peccato per quell’assist a Rebic che poteva creare i presupposti per lo 0-3.

Gabbia 6,5: picchia Quagliarella come un veterano, ma senza volergli far male. Bene di testa e di piede. Sta crescendo prestazione dopo prestazione il che è un bene, per lui e per il Milan.

Romagnoli 6,5: altra bella prova del capitano, che guida Gabbia e copre gli spazi a Gabbiadini. Non ha interesse ad esser bello stilisticamente, soprattutto nel finale quando la Sampdoria cerca il pareggio.

Theo Hernandez 6,5: non gli concedono tanto l’affondo in banda, ma lui se li va a prendere lo stesso e taglia volentieri verso il centro. Da un suo colpo di testa nasce il rigore che sblocca la partita.

Kessie 7: ammonito dopo 5 minuti, mette in scena una prova maiuscola. Perché non affonda mai il tackle, ma gioca sulla copertura dello spazio e delle linee di passaggio. Glaciale dagli undici metri e importante nei corpo a corpo finali.

Tonali 6,5: cresce nell’arco della partita. Qualcuno mugugna, aspettandosi fuochi d’artificio da Sandro, che commette un solo errore in uscita. Poi prende fiducia e alza il livello della prestazione.

Saelemaekers 6: primo tempo importante, con grande dinamismo. Nella ripresa scende di un gradino la sua prestazione globale. È uno stakanovista, ma le tante gare si fanno sentire. (dal 76’ Castillejo 7: al primo pallone toccato, fa gol e decide – di fatto – la partita. Ingresso decisivo e determinante).

Brahim Diaz 5,5: gioca sotto punta, ma con Rebic non trova le stesse combinazioni che può fare con Ibrahimovic. Sbaglia la rifinitura di una ripartenza nata da una sua palla rubata e tante piccole cose che portano Pioli a cambiarlo all’intervallo. (dal 46’ Hauge 6: mena tanto, ma la sua prima giocata di livello avvia l’azione del raddoppio).

Calhanoglu 6: scambia parecchio la posizione con Brahim nel primo tempo, ma non trova nessun lampo di quelli che potrebbero uscire dai suoi piedi. Nel secondo tempo alza tanto la pressione e affianca Rebic nel lavoro senza palla. Più utile che bello e per oggi basta così. (dal 90’ Krunic sv).

Rebic 6: sfiora il gol con una doppia giocata importante, ma Tonelli arriva in tempo per togliere il pallone dalla porta. Continua a non trovare quei movimenti da prima punta che, nelle prime gare del post lockdown, erano tanto serviti alla squadra. Riscatta gli errori con l’assist per il gol di Castillejo.

All. Pioli 6,5: altra vittoria da grande squadra del Milan. La Samp, nel primo tempo, chiude tutti gli spazi con un atteggiamento ai limiti del catenaccio. Trova il gol di Castillejo dalla panchina e si consolida in vetta al campionato.